Un ragazzo di 31 anni a Cattolica ha strappato a morsi l’orecchio della fidanzata al termine di un litigio. L’aggressore è stato fermato dai carabinieri.

CATTOLICA (RIMINI) – Nella giornata contro la violenza sulle donne bisogna segnalare una nuova aggressione nei confronti di una ragazza.  A Cattolica, in provincia di Rimini, un uomo di 31 anni – originario del Perugino – ha strappato l’orecchio a morsi della sua fidanzata al termine di un litigio.

I carabinieri – grazie alla descrizione della vittima – hanno identificato il suo aggressore che è stato fermato con l’accusa di lesione personali gravissime. La 35enne è stata trasportata in ospedale dove è stata sottoposta alle cure del caso ma le sue condizioni non preoccupano.

Carabinieri
fonte foto https://www.facebook.com/carabinieri.it/

Cattolica, ragazza aggredita dal suo fidanzato

Secondo una prima ricostruzione fatta dagli inquirenti, la coppia era arrivata a Cattolica nella serata di sabato 24 novembre 2018 per trascorrere una serata in uno dei locali della Riviera. Ad un certo punto i due hanno iniziato a litigare. Al termine della violenta discussione il giovane le ha morso l’orecchio fino a staccarlo e subito dopo si è allontanato.

La vittima ha chiamato immediatamente aiuto. Sul posto sono arrivati i carabinieri che grazie alla testimonianza della ragazza sono riusciti ad identificare il suo aggressore. Il ragazzo è stato fermato mentre stava cercando di lasciare la zona mentre la donna è stata trasportata in ospedale per le cure mediche del caso.

Si tratta dell’ennesima aggressione nei confronti di una ragazza. Solamente qualche ora prima di questa tragedia un ragazzo a Firenze aveva confessato l’omicidio della propria fidanzata in un ostello.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/carabinieri.it/

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
aggressione Cattolica cronaca violenza sulle donne

ultimo aggiornamento: 25-11-2018


Tromba d’aria a Crotone: il video del passaggio dell’uragano

Fiumicino, minacce social al senatore che ha riportato il crocifisso nelle aule della scuola