E’ stato lanciato il bando per le quattro strutture mobili di terapie intensive da 300 posti.

ROMA – E’ stato lanciato il bando da 54 milioni di euro per ottenere quattro strutture mobili di terapie intensive da 300 posti che potrebbero essere portate dove i casi più gravi sono in aumento. E’, per esempio, il caso di Cagliari dove gli 8 posti sono tutti occupati.

Nelle prossime settimane la gara dovrebbe essere chiusa con il commissario Arcuri che spera in poco tempo di poter disporre questo nuovo strumento chiavi in mano e complete di tutti gli ambienti e gli arredi per poter ospitare i malati più gravi.

Il bando

Il termine per le manifestazione di interesse è scaduto. Non si esclude, però, una riapertura in futuro in caso di una nuova crescita dei malati gravi in Italia. “Si tratta – si legge nel bando riportato da La Repubblicadi una preliminare consultazione di mercato per l’acquisizione di una relazione e altra documentazione tecnica nonché l’individuazione di operatori economici interessati a presentare offerte per acquisire la disponibilità sino al 31 dicembre (salvo proroghe) di un numero di strutture che possono muoversi“.

Terapia intensiva coronavirus

Pressione sui servizi sanitari sotto controllo

La pressione sui servizi sanitari continua ad essere sotto controllo. I pazienti in terapia intensiva sono poco più di 160 con i posti disponibili fissi che sono oltre 6.500 con il Governo che si è posto come obiettivo di portarli a 8.500 nel giro di due mesi.

Le strutture mobili saranno a disposizione di tutte le città che non hanno numeri alti di terapia intensiva. E’ il caso di Cagliari dove l’ospedale Covid ha solo 8 posti che sembrano essere tutti occupati. Per questo nelle prossime settimane potrebbero esserci questi nuovi strumenti decisi dal Governo. Una situazione che continua ad essere sotto controllo anche se la pressione potrebbe aumentare nelle prossime settimane in contemporanea con i contagi in Italia.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
coronavirus cronaca terapia intensiva

ultimo aggiornamento: 11-09-2020


Coronavirus, anche in Italia si valuta la riduzione del periodo di quarantena. Martedì l’analisi del Cts

Coronavirus, test sul 50 per cento del personale scolastico, 13.000 positivi