Uno studio dell’Iss promuove il sistema a colori. La divisione a fasce ha evitato 25mila ricoveri nel mese di novembre.

ROMA – Uno studio dell’Iss promuove il sistema a colori. Secondo quanto riferito dal report riportato da TgCom24, le misure introdotte lo scorso novembre hanno permesso di ridurre l’epidemia in tutte le zone e soprattutto evitato ben 25mila ricoveri nell’undicesimo mese dell’anno.

La ricerca, inoltre, ha evidenziato come la zona rossa ha prodotto una riduzione delle attività sociale rispetto alla scorsa primavera. Il tempo a casa, infatti, è stato poco più di 18 ore rispetto alle 20,3 del periodo più duro e le 16 del periodo prima della pandemia.

L’effetto delle zone sull’indice Rt

Misure che hanno portato anche una riduzione dell’indice Rt. Nelle zone gialle il dato è stato riportato intorno all’1, sotto questa soglia invece nelle altre fasce con restrizioni maggiori. Per effettuare questo studio sono stati utilizzati i dati della sorveglianza integrata e quelli sulla mobilità raccolti nel mese di novembre.

Una promozione, quindi, al modello introdotto dall’ex premier Conte e confermato anche dal presidente Draghi. Non sembrano esserci passi indietro sul sistema, che molto probabilmente in futuro sarà rimodellato anche in base al momento dell’epidemia e all’andamento della curva nel nostro Paese.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Terapia intensiva coronavirus
Terapia intensiva coronavirus

Il modello a zone

Il modello a zone dovrebbe essere confermato anche in futuro. Nonostante il tentativo delle regioni di eliminare definitivamente i colori, il premier Draghi ha deciso di andare avanti sulla strada delle fasce modellando i parametri per cercare di consentire a tutti i cittadini di rimanere più settimane possibili senza particolari restrizioni.

Lo studio dell’Iss sembra dare ragione al Governo e per questo motivo da parte del Comitato tecnico-scientifico non ci sarà nessun passo indietro. La discussione, comunque, è ancora in corso e molto dipenderà da come andrà l’epidemia nelle prossime settimane nel nostro Paese.

coronavirus

ultimo aggiornamento: 02-08-2021


Coronavirus, via libera alle visite dei parenti degli anziani ospiti nelle Rsa

Barcellona, 374 milioni per completare la Sagrada Familia. I ritardi dovuti alla pandemia