E’ stato pubblicato un nuovo studio italiano sul coronavirus: ecco come funziona il Covid-19.

ROMA – Non si fermano gli approfondimenti per capire come funziona il Covid-19. E’ stato pubblicato un nuovo studio italiano sul coronavirus che mette a punto un modello teorico-scientifico della Sars-CoV2. La ricerca è stata rilanciata dall’Istituto Superiore della Sanità ed è al vaglio della rivista internazionale Pediatric Allergy and Immunology.

Dai primi 10-15 giorni dal contagio a chi fa sport: lo studio

Il modello messo a punto da questi tre ricercatori ha individuato nei primi 10-15 giorni dal contagio l’esito dell’infezione. Molto dipende dalla dose cumulativa di esposizione virale e l’efficacia della risposta immunitaria innata locale. Quest’ultima è molto debole in anziani e soggetti privi di anticorpi per difetti generici. La prima, invece, può essere comune tra i medici e operatori sanitari che hanno curato i pazienti senza le protezioni adeguate.

Lo studio guarda con molta attenzione allo sport. Chi fa attività fisica durante l’incubazione del virus facilita la penetrazione diretta nelle vie aree e negli alveoli. Una situazione che molto probabilmente si è verificata nel caso di Mattia e che potrebbe ripresentarsi in altri sportivi.

Coronavirus
fonte foto https://twitter.com/

Il modello può essere il ‘navigatore’ dei medici

Il modello teorico-scientifico può essere il vero ‘navigatore’ per tutti gli operatori sanitari nella ‘fase 2’. Sapere come si comporta il coronavirus all’interno del nostro corpo è un punto di partenza importante per i medici chiamati ad intervenire sin dalle prime battute per curare il paziente.

Lo studio, in caso di conferma a livello internazionale, potrebbe essere preso d’esempio anche all’estero. Si tratta di una ricerca importante per capire come si muove nel nostro corpo il Covid-19. E spiega anche perché gli anziani sono considerati soggetti a rischio.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

fonte foto copertina https://twitter.com/


Verso la ‘fase 2’, da risolvere il nodo trasporti. Musei e biblioteche verso la riapertura a maggio

Coronavirus, la guida Inail per chi si prende cura degli anziani