Il piano di una “Nato del Medio Oriente” per contrastare la minaccia iraniana.

L’obiettivo di questo incontro segreto tra i Paesi arabi e Israele, organizzato dagli Stati Uniti, è creare una difesa comune in funzione anti-Iran. Gli incontri sono avvenuti nel marzo scorso in Egitto dove gli Usa hanno messo allo stesso tavolo Israele e Paesi arabi (Bahrain, Arabia Saudita, Emirati, Giordania, Egitto, Qatar, Emirati Arabi Uniti) per discutere di come contrastare la minaccia iraniana.

Si tratta di un episodio senza precedenti che potrebbe contribuire ad una svolta storica nella regione animata da decennali conflitti. I capi di stato maggiore delle forze armate delle delegazioni dei paesi presenti hanno discusso della collaborazione delle difese aere per difendersi uniti dalle crescenti minacce dell’Iran che con droni e missili avanza sui cieli del Medio Oriente.

mappa, cartina Arabia Saudita
mappa, cartina Arabia Saudita

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

I paesi arabi si difendono dall’Iran

In tutto questo alla regia, come al solito, ci sono gli Stati Uniti a fare da ombrello per monitorare la situazione e gli eventuali pericoli. Ma questo incontro segreto punta a realizzare un sistema comune di monitoraggio degli attacchi per avvisarsi gli uni con gli altri quando arrivano i pericoli. La crescente minaccia dell’Iran espone tutti i paesi della regione allo stesso pericolo e questo li spinge a collaborare mettendo da parte antiche tensioni.

Gli spiragli di un accordo con Teheran sono molto pochi riguardo al nucleare. L’Ue è più ottimista di Biden che ha cercato vie di protezione alternative nella regione. Il problema è la mancanza di volontà da parte dell’Iran a raggiungere un negoziato. “Siamo pronti a riprendere i colloqui di Vienna per ravvivare l’accordo sul nucleare e rimuovere le sanzioni americane nei prossimi giorni” aveva affermato il ministro degli esteri iraniano pochi giorni fa in conferenza stampa con Borrell.

Al momento non ci sono stati passi avanti. Nel frattempo gli Usa puntano alla creazione di una Nato nel Medio Oriente anche se si tratta di un progetto molto lontano ma che apre situazioni impensabili fino a poco tempo fa.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 27-06-2022


La Russia è in default: le conseguenze

Turchia: blitz della polizia al Pride, 200 arresti