L’attuale team manager della Nazionale è vicinissimo al ritorno all’Inter. Oriali potrebbe tentare di portare Antonio Conte in nerazzurro, anche se la pista che porta all’allenatore del Chelsea appare complicatissima

La “nuova” Inter disegnata dal gruppo Suning inizia a prendere forma e il nome forte è quello di Gabriele Oriali, attuale team manager della Nazionale azzurra. La Figc avrebbe già dato il consenso all’addio del dirigente che ha intrapreso il ruolo con l’Italia contestualmente all’inizio della gestione Conte.

Ritorno in nerazzurro

Il nome di Oriali viene naturale accostarlo ai colori nerazzurri. Il 64enne di Como, infatti, ha militato nell’Inter prima da calciatore (392 gare ufficiali) e poi da dirigente dal 1999 al 2010, ricoprendo vari ruoli, da responsabile dell’area tecnica a consulente di mercato e accompagnatore della Prima squadra. L’addio all’Inter avvenne dopo il Triplete per frizioni con l’allora dt Branca. Qualora Oriali tornasse in nerazzurro, per lui è già pronta la poltrona di responsabile dell’area tecnica.

La scelta dell’allenatore

Il tema principali di cui dovrebbe occuparsi Oriali è quello che riguarda il futuro della gestione tecnica della squadra nerazzurra. Il destino di Pioli appare segnato: l’ex Lazio ha messo sul tavolo le proprie dimissioni che sono state congelate dall’Inter fino al termine della stagione. Poi, appare inevitabile la separazione, soprattutto se Icardi e compagni concluderanno la stagione fuori dalle coppe. E Oriali, come scrive La Gazzetta dello Sport, farebbe quantomeno un tentativo per convincere Antonio Conte. I due si conoscono bene e si stimano molto dopo il biennio insieme in Nazionale. In ogni caso, le chance che l’ex Juventus possa lasciare i Blues dopo appena una stagione che sta per concludersi con la vittoria della Premier League appaiono bassissime.

Inter

ultimo aggiornamento: 29-04-2017


Milan, girandola-terzini: De Sciglio in stand-by, incontro con il procuratore di Ghoulam

Juve, la delusione di Dybala dopo il pari con l’Atalanta