Caso Superlega, la UEFA non molla: presentata istanza di ricusazione del giudice del Tribunale di Madrid che presiede il procedimento.

Doppia mossa della UEFA per quanto riguarda il caso della Superlega: da una parte sono stati cancellati i procedimenti aperti contro Juventus, Real Madrid e Barcellona, dall’altra è stata chiesta la ricusazione del giudice del Tribunale di Madrid. Ma andiamo con ordine.

UEFA cancella i procedimenti contro Juve, Real Madrid e Barcellona per il caso della Superlega

L’Organo di Appello Uefa, come comunicato in una nota ufficiale, ha annullato i procedimenti contro la Juventus, il Real Madrid e il Barcellona, le squadre che avevano lanciato e portato avanti il progetto della Superlega.

Adeguandosi alle richieste del Tribunale di Madrid, la Ufa ha fatto decadere il procedimento contro le tre squadre. Di fatto la Uefa passa un colpo di spugna sul caso delle squadre ribelli e lascia cadere accuse e procedimenti. In poche parole, non esiste più alcuna indagine sui club che hanno fondato la competizione alternativa alla Champions League.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Aleksander Ceferin
Aleksander Ceferin

Chiesta la ricusazione del giudice del Tribunale di Madrid

Annullati i procedimenti contro le tre squadre, la UEFA ha chiesto la ricusazione del giudice del Tribunale di Madrid che aveva invitato l’organismo del calcio europeo a ritirare le sanzioni per significative irregolarità.

Dopo l’annuncio di ieri sul cosiddetto progetto “SuperLega” e le relative misure di conformità adottate dalla UEFA, la UEFA ribadisce di aver sempre agito in conformità non solo con il proprio Statuto e Regolamento, ma anche con il diritto dell’UE, il regolamento europeo Convenzione sui diritti dell’uomo e diritto svizzero in relazione a questo progetto della cosiddetta “SuperLega”. La UEFA rimane fiduciosa – e continuerà a difendere – la sua posizione in tutte le giurisdizioni pertinenti“, si legge nel comunicato diramato dalla Uefa.

“La UEFA ha sempre agito in buona fede durante i procedimenti pendenti davanti a un tribunale di Madrid. Di conseguenza – e nonostante l’UEFA non riconosca la giurisdizione del Tribunale di Madrid e creda fermamente di aver sempre agito nel pieno rispetto dei procedimenti in corso – l’UEFA ha presentato oggi osservazioni formali al Tribunale di Madrid dimostrando la continua osservanza delle ordinanze.

Inoltre, la UEFA ha presentato istanza di ricusazione del giudice che presiede il procedimento in corso in quanto ritiene che vi siano significative irregolarità in tali procedimenti. In linea con la legge spagnola – e nell’interesse fondamentale della giustizia – la UEFA si aspetta che il giudice in questione si faccia immediatamente da parte in attesa della piena e corretta considerazione di questa mozione“, si legge ancora nella nota.

“Inoltre, la UEFA farà anche ricorso formale a un tribunale superiore, la Corte provinciale di Madrid (Corte d’appello).

La UEFA continuerà a prendere tutte le misure necessarie, nel rigoroso rispetto del diritto nazionale e dell’UE, al fine di difendere i propri interessi e, soprattutto, quelli dei suoi membri e di tutte le parti interessate del calcio”, chiude la comunicazione.

Cos’è la ricusazione del Giudice

La ricusazione del giudice è, in poche parole, la richiesta di sostituzione di un giudice che deve essere legittimata da situazioni e circostanze previste dalla legge.

calcio news Inter Juventus milan

ultimo aggiornamento: 28-09-2021


Procedimento della Consob sul mercato della Juventus. Faro sulle plusvalenze

Atalanta-Young Boys, Gasperini: “Muriel recuperato. Svizzeri squadra ben organizzata”