Suso-Milan, le cifre per il rinnovo di contratto. Clausola rescissoria a 60 milioni

Nonostante la scadenza al 2022, Suso e il Milan potrebbero rivedere il contratto per alzare la clausola di rescissione. E l’ingaggio…

Il Milan e Suso potrebbero incontrarsi a breve per ridiscutere i termine del contratto che lega lo spagnolo ai rossoneri.

I termini del legame

L’attuale contratto di Suso, rinnovato a settembre 2017, ha durata fino al 30 giugno 2022. Condizione che non pone rischi per il Milan, se non fosse per la clausola rescissoria inserita nell’accordo: i circa 30 milioni stipulati sono ritenuti in via Aldo Rossi come bassa per il valore potenziale del mancino ex Liverpool.

Le cifre sul tavolo

Secondo quanto riporta Sportmediaset, l’intenzione del Milan è quella di elevare la clausola di rescissione fino a 60 milioni. Una cifra molto elevata che darebbe ai dirigenti di via Aldo Rossi un potere negoziale molto vantaggioso in una eventuale trattativa per la cessione del classe ’93 di Cadice, giunto in rossonero a costo zero. Parallelamente, l’agente Lucci spingerà per aumentare l’ingaggio di Suso da tre a quattro milioni a stagione e fino al 2024.

Suso
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/ACMilan/

Le parole di Suso

Il 25enne spagnolo, due giorni fa, ha rilasciato una dichiarazione ai microfoni di Sky: “Io ho sempre detto che sto molto bene al Milan, qui sono molto contento. È vero – ha continuato Suso – che ci sono stati i primi contatti per il rinnovo e ci saranno anche altri. È una cosa, però, di cui si occupa il mio agente. Io ho sempre detto che sto benissimo qui e sono molto felice. Ho sempre dato tutto e continuerò a dare tutto per questa società“. 

ultimo aggiornamento: 10-02-2019

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X