Suso, la clausola preoccupa: Leonardo al lavoro con l’agente

Il Milan potrebbe alzare lo stipendio di Suso a patto che la clausola da appena 38 milioni venga tolta dal contratto. Le parti al lavoro, si cerca l’intesa.

Milan, Suso è – senza alcun dubbio – uno dei calciatori più importanti della rosa rossonera. Un pilastro imprescindibile per Gennaro Gattuso, che mai si priverebbe del suo esterno offensivo e uomo-assist per eccellenza. Lo stesso spagnolo ha più volte ribadito la sua intenzione di rimanere a Milano a lungo. Ma c’è un problema.

La clausola rescissoria da 38 milioni di euro (valida solo per l’estero) presente sul contratto del giocatore preoccupa e non poco i vertici di via Aldo Rossi, che si ritroverebbero con le mani legate nel caso in cui una società si presentasse a Casa Milan con un assegno. Insomma, una situazione scomoda da risolvere al più presto.

Il direttore tecnico Leonardo e il suo braccio destro, Paolo Maldini, avrebbero già avviato i contatti con l’agente dell’ex Genoa per trovare una soluzione. Il club rossonero potrebbe alzare l’ingaggio del classe ’93, prolungando di un anno la scadenza dell’attuale accordo, a fronte però della cancellazione della clausola di rescissione.

Suso
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/ACMilan/

Mercato Milan, Suso potrebbe rinnovare

A inizio anno potrebbero esserci delle novità in merito. Il Milan non vorrebbe privarsi di Suso (anche se una cessione del giovane iberico consentirebbe alla società rossonera di mettere a referto un’ottima plusvalenza), così come lo stesso calciatore sarebbe ben felice di rimanere. Ma 38 milioni, in effetti, è una cifra troppo bassa, che potrebbe attirare più di una squadra la prossima estate.

Ecco perché Leonardo, anche in ottica di una possibile cessione – perché no! – del forte esterno spagnolo, non può permettersi di sottovalutare la questione. I presupposti per il rinnovo ci sono tutti, non resta che mettere nero su bianco.

Ecco un video con alcune giocate di Suso:

ultimo aggiornamento: 18-12-2018

X