Suzuki GSX-S 1000 ABS: naked d’attacco

La Suzuki GSX-S 1000 ABS è l’ultima nata di una fortunata famiglia che ha determinato il successo della Casa di Hamamatsu nel particolare settore delle naked ipersportive.

Motore e ciclistica direttamente derivate dalle moto che prendono parte al mondiale Superbike e dotazione elettronica di ultima generazione, questo il biglietto da visita della nuova Suzuki GSX-S 1000 ABS destinata a diventare nei prossimi mesi una delle protagoniste del settore naked.

Ad Hamamatsu l’hanno definita “maxi naked d’attacco” e mai nome fu più azzeccato. Il peso in ordine di marcia è di soli 209 kg (195 kg a secco) ciò che pone la nuova Suzuki GSX-S 1000 ABS ai vertici della categoria. È persino più leggera della GSR 750 ABS (213 kg). Ciò certifica grande maneggevolezza e facilità di guida, grazie anche anche all’altezza da terra della sella di appena 810 mm.

Incastonato nel telaio a doppio trave in alluminio troviamo il quattro cilindri in linea di 999 cc di cilindrata della serie GSX-R 1000 K5 la cui stretta parentela con il propulsore campione del mondo Superbike è garanzia di affidabilità e prestazioni. Per renderlo più fruibile nell’uso stradale è stata ottimizzata la coppia ai medi regimi, affinando le doti di progressività lungo tutto l’arco di erogazione. Sono stati montati pistoni più leggeri e il profilo delle camme tiene conto del prevalente impiego stradale. Migliorati e perfezionati anche il raffreddamento e l’efficienza termica. Più che elevata la potenza di 146 CV a 10.000 giri/min, con una coppia di ben 106 Nn a 9500 giri/min.

Sotto il profilo dell’elettronica la GSX-R 1000 K5 sfoggia un innovativo sistema di controllo della trazione impostabile su tre differenti livelli di intervento e che, volendo, si può anche escludere, permettendo al pilota il pieno controllo della moto in base alle proprie capacità ed esigenze. Per chi teme di non essere in grado di gestire la brutale potenza, meglio lasciarlo inserito e affidarsi agli ottimali assetti messi a punto dalla Casa che, oltre ad assicurare un feeling adatto ad ogni esigenza, consentono una guida fluida e sicura in ogni condizione d’impiego.

A questo proposito va detto che la Suzuki GSX-S 1000 ABS non è soltanto una “moto da sparo” capace di far impallidire con le sue prestazioni parecchie superbike, ma tiene conto anche delle esigenze dell’uso cittadino e turistico, non dimenticando il comfort del passeggero, sovente del tutto ignorato sui modelli corsaioli o che si atteggiano tali. Per esempio le sospensioni sono completamente regolabili e assicurano la possibilità di scegliere con facilità il set-up ideale per ottenere il massimo comfort oppure per sfruttare a fondo le prestazioni del motore e della ciclistica.

Sul fronte della sicurezza spiccano le pinze freno Brembo radiali a 4 pistoncini (le stesse impiegate sulla superbike GSX-R1000), accoppiate ad un doppio disco anteriore da 310 mm e sistema ABS Bosch di serie. Ultima nota non trascurabile la Suzuki GSX-S 1000 ABS è offerta a un prezzo di lancio di 11.990 euro.

A partire dal weekend del 28 e 29 marzo la nuova Suzuki GSX-S 1000 ABS prenderà parte ai DemoRide Tour 2015, gli eventi itineranti organizzati presso la rete ufficiale che offrono la possibilità di effettuare un test gratuito di numerosi modelli della Casa. Accanto a questa iniziativa, da inizio aprile le concessionarie Suzuki metteranno a disposizione degli utenti la GSX-S1000 ABS per una prova.

Per maggiori informazioni www.suzuki.it

Clicca sulle foto per ingrandirle ed entrare nella galleria fotografica

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 27-03-2015

Enzo Caniatti

X