Suzuki SX4, l’auto per i tuoi viaggi in montagna

La montagna offre da sempre scenari splendidi, aria pulita e splendidi paesaggi naturali. Per fare un viaggio in montagna, però c’è bisogno anche di un’auto che possa sostenere le curve e i percorsi tortuosi: tra le migliori sul mercato c’è senza dubbio la Suzuki SX4.

chiudi

Caricamento Player...

Quando si programma una vacanza tra le zone montuose, spesso ci si trova dinanzi anche a tratti di strada che non è possibile percorrere con una semplice utilitaria senza correre il rischio di rovinarla o di trovarsi in difficoltà. La Suzuki SX4 è invece una macchina perfetta anche nei percorsi sterrati o fuori strada. Vediamo dunque insieme qualche dettaglio in più su questa automobile.

Suzuki SX4, la storia e le motorizzazioni

La storia della Suzuki SX4 inizia nei primi mesi del 2000, con un progetto che parte insieme a quello della Fiat Sedici. Questi due modelli infatti sono stati progetti insieme, dato che quell’anno la General Motors decise di entrare in joint-venture insieme al gruppo Fiat.

Il design della Suzuki venne pertanto affidato a Giorgetto Giugiaro, che insieme agli ingegneri si occupò dell’intera strutturazione della vettura. Il modello SX4 si caratterizza subito per il suo telaio di base inedito, sviluppato sulla piattaforma della Suzuki Swift quarta serie.

Il motore, infine, viene posto trasversalmente nella zona anteriore, così da poter dare all’auto la possibilità di trasferire la potenza principalmente sulle ruote motrici anteriori. Per il design esterno invece il team ha puntato sull’idea di creare un’automobile che combinasse la sportività ma anche l’usabilità, come dimostra la scelta di darle dimensioni compatte, per favorirne l’utilizzo anche in città.

La macchina debuttò ufficialmente nel 2005 al Salone dell’automobile di Tokyo, mentre in Europa venne presentata nel 2006, in occasione del Salone dell’Auto di Ginevra.

Le motorizzazioni della Suzuki SX4 sono variate nel tempo: la gamma iniziale dell’auto prevedeva tre motorizzazioni a benzina e solo una Suzuki SX4 diesel, con il motore prodotto dalla Fiat.

In dettaglio, i modelli a benzina erano disponibili da:

  • 1,500 di cilindrata con 99 cavalli e cambio manuale
  • 1,600 di cilindrata con 107 cavalli e cambio manuale/automatico
  • 2,000 di cilindrata con 143 cavalli e cambio automatico 4 rapporti

La seconda generazione della Suzuki SX4 arriva invece nel 2009 e consta di un importante restyling dell’automobile; cambiano in particolare le varianti a disposizione, con due motori a benzina, il 1.500 con 112 cavalli e il 1.600 con 120 cavalli. Inoltre, dal 2009 tutti i motori a benzina utilizzati sulla Suzuki sono omologati ai parametri Euro 5.

Si amplia anche la gamma dei modelli diesel; partire dal 2009 ci sono il:

  • 1.9 Multijet DDiS Euro 4 120 cavalli
  • 1.600 diesel PSA-FORD 90 cavalli
  • 2000 DDiS 16V 135 Cavalli Euro 5

Suzuki SX4: scheda tecnica, caratteristiche e dimensioni

suzuki sx4
Fonte immagine: https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Suzuki_sx4_profil.JPG

Leggendo la scheda tecnica della Suzuki SX4, possiamo subito affermare che questa è una macchina che ha un comportamento molto positivo sia in percorsi offroad che in città. Infatti l’auto è molto compatta e agevole da guidare, grazie anche alle sue dimensioni.

In dettaglio, le dimensioni della Suzuki SX4 sono:

  • Larghezza: 1.50 m
  • Lunghezza: 4.30 m
  • Altezza: 1.58 m

Oltre alle dimensioni compatte, però la SX4 ha anche altre caratteristiche interessanti: innanzitutto, esteticamente ci troviamo davanti ad un’automobile che vanta un design che riesce ben a mescolare un assetto sportivo ad uno più cittadino da utilitaria. Per marcare questo connubio, basti pensare che il nuovo modello possiede delle protezioni e un design che ricordano lo stile dei SUV, con un interno che si mostra elegante e confortevole, disponibile anche con i sedili in pelle come segnale ulteriore di stile.

L’abitacolo dell’auto anche in versione base è comunque molto confortevole, specialmente per la sua capienza, che consente al veicolo di prestarsi tranquillamente anche a un uso tradizionale di tipo familiare. Infine, tra le caratteristiche di sicurezza di quest’automobile bisogna aggiungere la presenza di vari airbag, compresi anche quelli per le ginocchia oltre ai classici per testa e torace. Un altro punto a favore della sicurezza è dato inoltre dal montaggio dei fari bixeno.

Suzuki SX4 come acquistarla

La nuova Suzuki SX4 cross può essere acquistata presso i rivenditori autorizzati Suzuki. Prima di acquistare l’auto, naturalmente è bene scegliere se si vuole solo il modello base, comunque già molto completo, oppure se si desidera aggiungere degli optional.

Inoltre è possibile scegliere tra un motore a benzina o un diesel; in entrambi i casi, leggendo le varie opinioni sulla Suzuki SX4, la macchina non consuma molto e si mantiene performante. Stupefacenti invece sono le prestazioni su tragitto misto della versione diesel DDis, a due ruote motrici: circa 30 km al litro.

Il prezzo di listino della Suzuki SX4 nuova è di 18.900 euro, ma chi ha un budget inferiore può anche scegliere un usato o una vettura a km 0: in questo modo, è possibile risparmiare sul prezzo e acquistare anche altri modelli di Suzuki SX4 con una spesa che può variare tra i 7500 e i 12.000 mila euro circa. Bisogna sempre ricordare che sull’usato il prezzo varia in base ai km e allo stato generale dell’automobile.

Viaggiare con la Suzuki SX4

Come detto, la Suzuki SX4 si presta bene ai viaggi grazie a performance che sono ottimali sia su strada che su percorsi sterrati. Come per molte automobili della casa giapponese, ad esempio la Suzuki Baleno, i percorsi sterrati non daranno problemi.

In città, quest’automobile è adatta sia per la sua compattezza (che permette ad esempio di parcheggiare con facilità o di aggirarsi senza problemi anche in vie strette), sia per la sua prontezza nelle reazioni oltrepassati i 1500 giri. Inoltre, lo sterzo abbastanza leggero la rende semplice da guidare anche nel traffico intenso, mentre con il sistema Start&Stop si possono limitare i consumi di carburante durante i tragitti trafficati.

Ma è fuori città che la Suzuki dà certamente il meglio di sé, perché ha un’ottima tenuta di strada, è maneggevole e stabile durante la guida. Inoltre la SX4 può essere utilizzata anche fuori strada e nei tragitti di montagna, grazie alla trasmissione All Grip che permette di regolare la macchina in base al tragitto che si sta seguendo. Ad esempio, se c’è neve a terra si può utilizzare la funzione Snow e sfruttare così l’ottima trazione che le gomme riescono a tenere sulla neve, appunto, e sul fango.

Per evitare gli sbalzi, inoltre, l’auto dispone anche di una piastra che è stata appositamente posta sotto il paraurti anteriore: in questo modo si riesce a mantenere a riparo il motore e l’intercooler, anche se si percorre una strada dissestata.

In autostrada, la Suzuki SX4 riesce infine a mantenere una buona andatura, perché riprende subito velocità anche se si è stati costretti a frenare o a rallentare improvvisamente. Durante la prova in autostrada, in particolare, quest’automobile ha dimostrato di consumare davvero poco, specialmente se si riesce a mantenere un’andatura costante. Infine, la Suzuki SX4 è molto sicura, grazie sia ai numerosi airbag di serie che ad una scocca resistente agli urti.

Fonte foto: https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Suzuki_sx4_profil.JPG, https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Suzuki_SX4-FCV_in_Tokyo_Motor_Show_2009.jpg