Suzy Delair è morta all’età di 102 anni. La star del cinema francese ha recitato anche in ‘Rocco e i suoi fratelli’, film diretto dal Luchino Visconti.

PARIGI (FRANCIA) – Suzy Delair è morta all’età di 102 anni. La grande attrice francese si è spenta nella giornata di lunedì 16 marzo 2020 con la notizia data dall’edizione online di Le Point.

Una scomparsa che ha lasciato un vuoto incolmabile nel mondo del cinema internazionale visto che è apparsa in diverse pellicole, tra cui anche in Rocco e i suoi fratelli, diretto dal grande Luchino Visconti.

Chi era Suzy Delair

Nata il 31 dicembre 1917 (Sagittario) a Parigi, Suzy Delair è una delle attrici più conosciute a livello internazionali. Il primo grande successo è avvenuto nel 1947 nel film Quai des Ofèvres, diretto dal compagno Clouzot. La pellicola ha vinto anche il Premio internazionale per la regia alla Mostra di Venezia.

L’attrice ha avuto un grande successo anche in Italia grazie alla partecipazione in Rocco e i suoi fratelli di Luchino Visconti dove ha interpretato il ruolo di Luisa, la proprietaria della stireria. Ma nella sua lunga carriera è stata diretta anche da Mario Soldati in Botta e risposta (1950). Una lunga carriera, quindi, per l’attrice affiancata anche da quella di cantante con il brano C’est si bon che è stato un grande successo internazionale e non solo in Francia.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Festa del Cinema di Roma
fonte foto https://www.facebook.com/romacinemafest/

Suzy Delair morta

La morte di Suzy Delair è avvenuta nella giornata di lunedì 16 marzo 2020 con la notizia data dall’edizione online di Le Point. Diversi gli omaggi sui social all’attrice con molte persone che nelle prossime ore potrebbero andare a salutarla per l’ultima volta.

Con la scomparsa dell’attrice si chiude una pagina del cinema internazionale e non solo francese. Un’icona del grande schermo che sarà sempre ricordata dai diversi film che ha girato nella sua lunga carriera da attrice.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/romacinemafest/

ultimo aggiornamento: 17-03-2020


Coronavirus, la nuova autocertificazione per gli spostamenti. Cosa cambia e come funziona

Lo studio dello Spallanzani: ecco come il virus danneggia i polmoni