Dove consultare la tabella degli assegni familiari in vigore per il 2017

Resa nota ogni anno dall’INPS

A quanto ammonta un assegno familiare? Lo stabilisce ogni anno la tabella degli assegni familiari emessa dall’INPS.

Dove consultare la tabella degli assegni familiari 2017?

Prima di richiedere gli assegni familiari 2017 è necessario capire se il proprio nucleo familiari presenta le caratteristiche richieste dalla legge per ottenerlo.

Innanzitutto il capofamiglia deve essere un lavoratore dipendente o un pensionato da lavoro dipendente, e la sua famiglia deve essere composta da almeno due persone. 

Una volta stabilito che si gode del diritto di richiedere l’erogazione dell’assegno familiare occorre consultare le tabelle annualmente emanate dall’INPS sull’argomento. La tabella degli assegni familiari attualmente in vigore può essere scaricata in formato excel direttamente dal sito INPS ed è l’allegato n.1 della circolare 87 emanata nel Maggio di quest’anno.

La tabella per gli assegni familiari 2017, come tutte quelle che l’hanno preceduta, mette in relazione il numero di componenti di un nucleo familiare con il reddito complessivo della famiglia, il 70% del quale deve provenire da un lavoro dipendente o da uno equiparato. 

Come richiedere gli assegni familiari 2017

Un lavoratore dipendente che voglia richiedere un sostegno al reddito per la propria famiglia dovrà presentare domanda al proprio datore di lavoro che provvederà ad erogare direttamente in busta paga quando stabilito dalla legge. In questo caso la domanda dovrà essere presentata compilando il modello ANF/DIP(SR16). E’ importante sapere che un lavoratore dipendente può richiedere l’assegno familiare fino a 5 anni dopo l’interruzione del rapporto di lavoro.

Se il lavoratore dipendente si occupa di servizi domestici, è un operaio agricolo a tempo determinato, un lavoratore iscritto alla gestione separata deve presentare la richiesta direttamente all’INPS.

Se la famiglia richiedente è formata da una madre disoccupata o casalinga con figli a carico, l’assegno familiare viene erogato dal comune di residenza e non dallo Stato italiano.

Anche le famiglie formatesi grazie all’unione civile possono richiedere l’assegno familiare con le stesse modalità previste per le famiglie unite da rito religioso.
certificato_unicasim

ultimo aggiornamento: 06-06-2017

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X