Migranti, Tajani: “Da Ue un miliardo a Libia e Niger”

Il presidente del Parlamento Ue, Antonio Tajani, ha incontrato il premier libico al Sarraj. Il leader italiano ha promesso ingenti risorse per stroncare il fenomeno dell’immigrazione clandestina.

LIBIA – Antonio Tajani è in visita ufficiale nel Paese nordafricano. Il presidente del Parlamento Ue ha incontrato il premier Fayez al Serraj.

Il futuro libico

Oggi sono in Libia per discutere il ruolo che il Parlamento europeo può svolgere a favore del processo di stabilizzazione del paese e per sostenere l’organizzazione e lo svolgimento, in futuro, di elezioni democratiche. Il Parlamento Ue – ha affermato Tajani – è pronto a fornire il suo contributo, offrendo assistenza per la transizione democratica e per la cooperazione parlamentare“. Risale proprio a poche ore fa l’appello con il quale Matteo Salvini aveva chiesto più fondi da parte dell’Ue per aiutare la Libia e metterla nelle condizioni di gestire  in maniera più efficace il fenomeno dell’immigrazione partendo da un controllo capillare del proprio territorio e proseguendo con la costruzione di centri di accoglienza.

Rapiti due italiani a Ghat in Libia, a sud del paese nel Fezzan
Libia

Fondi dall’Europa

La Libia è fondamentale per controllare il flusso migratorio: “Credo che si debba fare una vera e propria lista nera dei grandi criminali che organizzano il traffico di donne e di uomini, in modo che tutte le polizie e le organizzazioni anti-criminali dell’Africa e dell’Europa possano collaborare avendo obiettivi comuni“, ha insistito Tajani. Il quale ha poi promesso l’arrivo di somme importanti: “Tutti i nuovi fondi che saranno stanziati a livello dell’Ue per l’Africa, dovranno essere spesi per la Libia e per il Niger al fine di aiutarli a gestire i flussi migratori“. In totale, la cifra dovrebbe attestarsi sul miliardo di euro.

ultimo aggiornamento: 10-07-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X