Tap, lite tra la ministra Lezzi e il governatore della Puglia Emiliano

Tremendo litigio tra la ministra per il Sud, Barbara Lezzi, e il governatore pugliese, Michele Emiliano, durante una conferenza stampa.

Un litigio furibondo tra la ministra per il Sud, Barbara Lezzi, e il governatore della Puglia, Michele Emiliano, ha animato la conferenza stampa a margine di un incontro per la Tap e il nodo ferroviario di Brindisi. A scatenare le ire dei due contendenti è stata proprio la Tap, il gasdotto che approderà sulle spiagge di Melendugno nel 2019 e che il Movimento 5 Stelle prometteva di bloccare in campagna elettorale.

Una promessa che, dicono i pentastellati, non può essere mantenuta per via di alcuni accordi internazionali. Tra i no-Tap figura anche Emiliano, che aveva nelle scorse ore chiamato in causa Alessandro Di Battista, e non la Lezzi, per chiedergli di spostare l’approdo.

Tap, lite furibonda tra la Lezzi ed Emiliano

Secondo quanto riferito da Repubblica, sarebbe stata una domanda fatta alla Lezzi su questo invito di Emiliano a Di Battista a far saltare i nervi della ministra: “È stata una bella sceneggiata quella del governatore Emiliano nel parlare con Di Battista che non solo è a migliaia di chilometri da qui, ma non fa neanche parte del governo. Ho letto che Emiliano ha detto che non c’è nulla da fare per Tap, ma io questo non l’ho mai detto. Noi stiamo lavorando per bloccare l’opera“.

Parole che contrastano con quanto detto pochi giorni fa dalla stessa ministra, ma anche dal presidente Mattarella e dal ministro degli Esteri Moavero Milanesi.

Quindi, la Lezzi ha alzato il tiro, attaccando i giornalisti e sottolineando che “quello scempio di Melendugno lo ha voluto il Pd e anche Liberi e Uguali“.

Lite Lezzi-Emiliano, il governatore: “Il ministro ha offeso la Puglia

Solo in quel momento la ministra si è rivolta direttamente a Emiliano, attaccando la Regione su tutti i fronti, dai trasporti alla sanità, prima di lasciare la sala stampa. La risposta del governatore non si è fatta attendere: “Capisco che una contestazione possa sconvolgere il ministro da farla andare fuori giri, però si deve abituare. Il ministro oggi ha portato offesa alla Regione Puglia. Le sue sono accuse farneticanti. Era stato il ministro a convocare la conferenza stampa per fare questa sceneggiata intollerabile. Presenterò al presidente del Consiglio le mie lamentele per questo evento. Non ho mai assistito a una sceneggiata di questo livello“.

Ma la Lezzi, non contenta, ha voluto controreplicare: “Imbecca il premier Conte circa un eventuale rimprovero a questa persona che parla in nome del governo che non può accettare le sceneggiate su Facebook del governatore“. La parola finale è però del governatore pugliese, che ha chiuso con grande freddezza: “Sta contraddicendo il presidente della Repubblica, per questo si deve dimettere. Le istituzioni non si possono gestire in modo così concitato, perché la concitazione è tipica degli incompetenti“.

La ministra ha quindi provato a chiarire l’accaduto attraverso un video su Facebook:

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 23-07-2018

Mauro Abbate

X