E’ scontro UE-Toninelli sulla TAV. Da Bruxelles danno per certa la realizzazione dell’opera ma il ministro italiano frena.

ROMA – E’ di nuovo scontro Roma-Bruxelles sulla TAV. A margine di un incontro a Torino la coordinatrice UE, Iveta Radicova, conferma l’intenzione dell’Unione di portare avanti l’opera: “Il risultato dell’appuntamento di ieri (25 maggio 2019) a Parigi è chiaro: il progetto continua. Poi l’Europa rispetta le decisioni di ogni governo che può decidere di ritirarsi quando vuole. Certo che se il governo italiano fermasse tutto sarebbe un errore per il futuro dell’Europa“.

La coordinatrice ribadisce l’importanza delle tempistiche: “Il timing va rispettato per non perdere le risorse. C’è un accordo tra i Paesi con il progetto che è stato deciso 24 anni fa. La Torino-Lione è una concessione che riguarda tutta l’Europa, ne abbiamo davvero bisogno. L’idea è quella di favorire la crescita delle connessioni trasfrontaliere e la Torino-Lione può essere supportata con questo meccanismo“.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Danino Toninelli
Danilo Toninelli

TAV, Toninelli risponde all’Unione Europea: “Non è partito alcun bando”

Alle parole della Radicova è arrivata la risposta di Danilo Toninelli, il ministro dei Trasporti: “Non è partito alcun bando – precisa l’esponente del Governo – si tratta di una manifestazione di interesse che prevede clausole di recesso senza oneri come scritto nella lettera di Telt a Macron e Conte“.

Il titolare del dicastero dei Trasporti dice la sua anche sull’eventuale aiuto dell’Unione Europea: “Chi afferma – precisa citato da La Repubblicache c’è un aumento dei fondi europei al 55% dovrebbe con onestà dire che per aumentare i fondi serve un nuovo regolamento europeo in cui devono essere accettate le opere per cui aumentare i fondi e soprattutto l’approvazione del parlamento europeo e questo farebbe passare due anni“.

Un nuovo scontro, quindi, tra Italia e Bruxelles sulla TAV. L’Unione Europea si dice pronta a portare avanti l’opera anche se il M5s continua a frenare.

Di seguito il video con le dichiarazioni di Danilo Toninelli

Dichiarazioni alla stampa a margine della cerimonia della Corte dei conti

A margine della cerimonia della Corte dei conti ho parlato con la stampa e ho detto chiaramente che non faremo sconti a chi ha causato la tragedia di Genova, senza baratti con il dossier Alitalia. Sulla Torino-Lione, invece, ho spiegato quello che i giornali non raccontano sui nuovi bandi e sui fondi europei aggiuntivi. Collegatevi!

Pubblicato da Danilo Toninelli su Mercoledì 26 giugno 2019

Sea Watch a Lampedusa, Salvini: Gioco politico. Scontro diplomatico con l’Olanda?

Forza Italia, Berlusconi: “Resto alla guida, congresso entro dicembre”. Toti: “Rischio che finisca tutto…”