Pastori sardi, il caso al Viminale. Salvini: arrivare a un euro al litro

Salvini dalla parte dei pastori sardi: prezzo del latte a 1 euro al litro

Manifestazione dei pastori sardi, Matteo Salvini: Da 60 centesimi a 1 euro al litro, non mi alzerò dal tavolo sul latte fino a quando non ottengo questo risultato.

Dopo una settimana di proteste e l’incontro con il premier Giuseppe Conte, i pastori sardi incassano l’appoggio del ministro dell’Interno Matteo Salvini che, in vista del vertice in programma al Viminale, ha fatto sapere di non essere intenzionato ad alzarsi dal tavolo delle trattative fino a quando non si arriverà a fissare il prezzo del latte a un euro al litro, ossia quanto richiesto dai pastori sardi nel corso della loro protesta.

Matteo Salvini: Da 60 centesimi a 1 euro al litro, non mi alzerò dal tavolo sul latte fino a quando non ottengo questo risultato

A margine del suo intervento ad Agromafie a Roma, il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha parlato della protesta dei pastori sardi esprimendo il suo pieno sostegno ai manifestanti che hanno paralizzato la produzione del latte.

Da 60 centesimi a un minimo di 1 euro al litro, è questo dove spero di arrivare questa sera e non mi alzerò dal tavolo sul latte fino a quando non lo ottengo“, ha dichiarato Matteo Salvini anticipando il suo obiettivo in vista dell’incontro al Viminale per provare a sbloccare una situazione diventata ormai emergenziale per la Sardegna ma anche per la filiera produttiva e commerciale italiana.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/salviniofficial/

Le opposizioni: Salvini in campagna elettorale in vista delle elezioni in Sardegna

I critici hanno accusato Matteo Salvini di essere in piena campagna elettorale e di aver abbracciato la manifestazione dei pastori sardi con poca cognizione di causa e solo nella speranza di riuscire a strappare voti in vista delle elezioni regionali in Sardegna che si terranno il prossimo 24 febbraio.

ultimo aggiornamento: 14-02-2019

X