Emergenza neve negli Stati Uniti. La parte centrale degli USA è stato colpito dal ‘ciclone bomba’ che ha portato un calo drastico delle temperature.

NEW YORK (STATI UNITI) – Gli sbalzi atmosferici continuano a creare diversi disagi negli Stati Uniti. La parte centrale degli USA nelle ultime ore è stata colpita dal cosiddetto ‘ciclone bomba’ che porta un rapido calo delle temperature e delle violenti nevicate.

Problemi in quasi tutti gli Stati centrali. Nel South Dakota, per esempio, in poche ore sono caduti ben 50 centimetri di neve con forte venti che non hanno facilitato i soccorsi. Diverse le interruzioni di elettricità mentre alcuni aeroporti sono stati chiusi in attesa di un netto miglioramento che non sembra dover arrivare a breve. La particolarità del ‘ciclone bomba’ è quella che si passa da caldo a freddo in poche ore con temperature che possono scendere anche di 30 gradi.

Stati Uniti, tempesta di neve in Colorado: dal calco al freddo nella stessa giornata

Diversi gli Stati colpiti dalla tempesta. Tra questi troviamo anche il Colorado. Molti cittadini hanno inviato alla CNN dei tweet per dimostrare il passaggio da caldo a freddo in poche ore. Un qualcosa di molto particolare che ha portato gli abitanti a filmare questo evento che conferma come la natura negli ultimi anni sta cambiando.

Una tempesta che non sembra destinata a lasciare gli Stati Uniti in poco tempo visto che in mese ha toccato l’America per due volte. I cittadini sono pronti a trovare il giusto rimedio a questo ciclone bomba che ha causato diversi disagi in tutta la zona centrale del Paese con voli interrotti e problemi all’elettricità. E’ atteso un miglioramento climatico nel giro di poche ore ma a breve l’intero stato potrebbe essere colpito ancora una volta da queste violenti nevicate che hanno caratterizzato la parte centrale statunitense.

fonte foto copertina https://twitter.com/interpointbr

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
esteri neve Stati Uniti tempesta neve

ultimo aggiornamento: 12-04-2019


Terremoto in Indonesia, scatta l’allerta tsunami

Corea del Nord, Kim Jong-un resta il ‘leader supremo’