Tempesta solare "cannibale" in arrivo sulla Terra
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Tempesta solare “cannibale” in arrivo sulla Terra: lo spettacolo che ci aspetta

Tempesta solare “cannibale” in arrivo sulla Terra: lo spettacolo che ci aspetta

Un evento astronomico raro e potente si avvicina alla Terra, dovuto alla fusione di più espulsioni di massa dal Sole.

Una tempesta solare di tipo “cannibale” è in arrivo sulla Terra, un fenomeno astronomico che potrebbe portare a spettacolari aurore boreali e che solleva interrogativi sulla sua natura e possibili effetti. Si tratta della conseguenza di una quadrupla espulsione di massa dalla corona del Sole: uno spettacolo mai visto prima d’ora.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Aurora boreale Terra

La Tempesta solare “Cannibale” sulla nostra Terra

Una tempesta solare “cannibale” si verifica quando una espulsione di particelle cariche di energia dall’alta atmosfera del Sole ingloba precedenti emissioni solari. Ed è quello che sta per accadere sulla nostra Terra.

Questo fenomeno rende la tempesta più intensa, complessa e imprevedibile, poiché la quantità di particelle cariche che raggiungono il Pianeta diventa maggiore. Il termine “cannibale” deriva dal fatto che l’ultima espulsione, se più veloce delle precedenti, può raggiungerle e fondersi con esse, inglobandole.

Quando è attesa l’imminente tempesta?

Il 1° dicembre 2023, la Terra sarà investita da una tempesta geomagnetica classificata come “forte” dallo Space Weather Prediction Center (SWPC) del NOAA, l’agenzia americana per il clima.

Questa tempesta ha origine da una espulsione di particelle cariche ad alta energia dall’alta atmosfera del Sole, avvenuta il 29 novembre 2023. Questa andrà a inglobare ben tre emissioni solari risalenti al 28 novembre. La loro fusione sarà diretta verso di noi e ha portato lo SWPC a innalzare l’intensità della tempesta solare in arrivo sulla Terra da “moderata” a “forte”.

Nelle zone del Pianeta non illuminate dal Sole, sarà possibile vedere intense aurore boreali ad alte latitudini. Alle nostre latitudini invece, sempre nelle zone notturne, potranno avvistarsi aurore rosse o archi aurorali stabili.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 1 Dicembre 2023 18:28

Tensioni tra Spagna e Israele: in corso una crisi diplomatica

nl pixel