La tensione tra Stati Uniti e Iran è molto alta. Con un messaggio su Twitter, Donald Trump ha avvisato Teheran: “Non minacciate più l’America, o pagherete le conseguenze”.

WASHINGTON (STATI UNITI) – Alta tensione tra Stati Uniti e Iran. A margine di un’assemblea il presidente iraniano Hassan Rouhani aveva avvisato Donald Trump di non giocare “con la coda del leone perché se ne potrebbe pentire“.

Meno di 24 ore dopo è arrivata la risposta del numero uno della Casa Bianca: “Non minacciare – ha scritto su Twittermai più gli Stati Uniti o ne pagherete le conseguenze, come pochi nella storia ne hanno sofferte prima. Non siamo un Paese che tollererà più le vostre stupide violenze e morte. Fate attenzione“.

Le dure parole di Trump sono state confermate anche dal Consigliere per la Sicurezza nazionale, John Bolton: “Il presidente mi ha detto che se l’Iran farà qualcosa di negativo, pagherà un prezzo che solo pochi Paesi hanno pagato finora“, le sue parole riportate dal sito di La Repubblica.

Tensione Stati Uniti-Iran, la risposta di Teheran: “È uno stupido”

La minaccia di Donald Trump non è passata inosservata dal governo di Teheran. “Ad ogni mossa illogica – ha dichiarato il capo della Giustizia, Sadegh Amoli Larijani riportato da La Repubblicae poco saggia degli Stati Uniti risponderemo in maniera dura. Le affermazioni sono state fatte da una persona incapace e stupida come lui, ma deve sapere che tutti i Faraoni hanno questo questo illogico orgoglio, aspettandosi di essere idolatrati da tutti“.

Hassan Rouhani
Hassan Rouhani (fonte foto https://twitter.com/Rouhani_ir)

Una guerra di parole tra Teheran e Washington che nei prossimi mesi si potrebbe trasformare in altro. L’Iran è pronta a rispondere a qualsiasi mossa sarà compiuta da parte degli Stati Uniti. Possibile a breve un intervento da parte delle altre politiche internazionali per evitare un possibile intervento militare tra queste nazioni.

Di seguito il video con il tweet di Donald Trump

fonte foto copertina https://www.facebook.com/DonaldTrump/


Paura a Toronto: spari in strada, una vittima. Suicida l’attentatore

Grecia in fiamme, chiesto l’aiuto all’Unione Europea