Cade da un ponte, grave un magistrato

Cade da un ponte a dodici metri dal suolo, grave un magistrato romano. Indagano gli inquirenti.

Sono gravissime le condizioni di un magistrato di cinquantasei anni di origini romane e pubblico ministero di Teramo. L’uomo è stato trovato in via Maestri del Lavoro, a Teramo.

Cade da un ponte a dodici metri dal suolo, grave un magistrato romano, pubblico ministero di Teramo

Il corpo è stato trovato da un passante che ha immediatamente allertato i soccorritori che hanno trasportato l’uomo in ospedale, dove sarebbe stato ricoverato in condizioni gravissime. Non è chiara al momento la dinamica dell’incidente. Non si esclude al momento nessuna ipotesi e sul caso indagano gli inquirenti che hanno sentito anche la testimonianza della persona che ha soccorso il magistrato e che lo avrebbe visto proprio nei tragici istanti della caduta.

Ambulanza
fonte foto https://www.facebook.com/ItalianRedCross/

Il magistrato visto cadere da un passante che ha avvertito i soccorritori

Il soccorritore avrebbe visto il pubblico ministero di Teramo precipitare da un ponte a dodici metri di altezza. Il cavalcavia passa sopra via Rivacciolo. Dopo il volo l’uomo ha sbattuto violentemente contro l’asfalto.

Il magistrato è stato sottoposto a un lungo e complesso intervento chirirgico che ha visto impegnate diverse equipe di medici. Non è chiaro al momento il quadro clinico dell’uomo.

Indagano gli inquirenti: non si esclude al momento nessuna ipotesi

Sulla scena del ritrovamento del corpo sono invece intervenuti i Carabinieri e gli uomini della Polizia di Stato. Da chiarire le cause e le dinamiche dell’incidente. Non si esclude al momento nessuna ipotesi.

ultimo aggiornamento: 14-04-2019

X