Sisma nella notte a Fermo, nelle Marche, dove alle 2.22 un terremoto di magnitudo 3.6 ha provocato un forte spavento nella popolazione. Fortutamente, non si segnalano danni.

ANCONA – Una scossa di terremoto di magnitudo 3.6 è stata registrata alle 2:22 nelle Marche, in provincia di Fermo. L’epicentro è stato localizzato nei pressi di Montegiorgio, con un ipocentro a 29 km di profondità.

Terremoto Fermo, nessun danno

La scossa è stata avvertita dalla popolazione, che in massa si è riservata nelle strade. Fortunatamente, non si registrano danni a persone e cose.

Sciame sismico nelle Marche?

Due minuti più tardi un nuovo evento sismico. Stavolta più lieve, di magnitudo 2.4. Epicentro vicino a quello della scossa precedente (circa due chilometri più a ovest), ma nel territorio comunale di Monte Vidon Corrado, sempre in provincia di Fermo.

La paura del passato

La zona delle Marche è storicamente molto sismica, con rischio elevato. Il terremoto di questa notte ha riportato alla mente gli eventi più recenti, non molto distanti dalla provincia fermana. A cominciare da quelli del 2016 e del 2017, tra Amatrice e Norcia. Fino a andare indietro al 1997, con il sisma di Foligno. Tutti eventi collocati lungo la faglia del Monte Vettore, legata alla collisione fra le due grandi zolle Euroasiatica ed Africana.

https://www.youtube.com/watch?v=-d7jNQw6ZyA&ab_channel=LaRepubblica

Nuove ordinanze in vigore: ecco che cosa si può fare in base al colore della zona

TAG:
Fermo marche Montegiorgio terremoto

ultimo aggiornamento: 21-12-2020


Verona, ritrovato il corpo della 35enne scomparsa venerdì scorso nelle acque gelide dell’Adige

Papa Francesco: “Il consumismo ci ha sequestrato il Natale. Non lamentiamoci delle restrizioni, aiutiamo gli altri”