Nuova scossa di terremoto nelle Filippine, ancora magnitudo 6,3

Paura nelle Filippine per un terremoto di magnitudo 6.3. Il sisma, segue di poche ore quello che ha provocato il crollo di due palazzi.

MANILA (FILIPPINE) – Dopo la tragedia nella giornata di Pasquetta, torna a tremare la terra nelle Filippine.

Una seconda scossa di magnitudo 6.3 ha colpito l’isola poche ore dopo il sisma che ha causato il crollo di due edifici e la morte di undici persone.

La seconda scossa di terremoto è stata registrata a 13 chilometri a est di Tutubigan, ad una profondità di 70,2 km.

Terremoto
fonte foto https://twitter.com/Agenzia_Ansa

Terremoto nelle Filippine, trema la terra a Manila nel giorno di Pasquetta

La prima scossa di terremoto è stata registrata nel giorno di Pasquetta e ha avuto una magnitudo di 6.3 che ha causato il crollo di due edifici e la morte di undici persone.

La scossa è stata percepita in maniera chiara anche a Manila con le persone che sono scese subito in strada e gli uffici evacuati. Secondo le prime indiscrezioni che vengono riportati dai media locali, l’epicentro del terremoto è stato registrato a Gutad, sull’isola di Luzon. Il magnitudo 6.3 inizialmente sembrava non aver provocato danni ma con il passare dei minuti la situazione è andata a peggiore con il bilancio dei morti e dei feriti destinato ad aumentare.

Escluso – almeno per il momento – uno tsunami vista la profondità (40 km) e la potenza del sisma ma la situazione continua ad essere sotto il controllo delle autorità competenti. Nelle prossime ore si potrebbero verificare delle scosse di assestamento con tutti i cittadini che passeranno una notte di apprensione visto che la terra potrebbe tremare ancora. Una scossa di magnitudo 6.3 ha messo paura alle Filippine.

fonte foto copertina https://twitter.com/Agenzia_Ansa

ultimo aggiornamento: 23-04-2019

X