Scossa di terremoto nel centro Italia: tremano Lazio e Abruzzo per un sisma di magnitudo 3.1

Moderata scossa di terremoto tra Lazio e Abruzzo, con un sisma di magnitudo 3.1 che ha fatto tremare la terra ed è stato avvertito distintamente a Frosinone (e in provincia) ma anche Fiuggi, Sora e Avezzano, in Abruzzo.

Terremoto di magnitudo 3.1 tra Abruzzo e Lazio

La scossa di terremoto è stata registrata intorno alle 15.45 (pochi minuti prima per la precisione, e l’epicentro è stato fissato a Campolongo. Il sisma si è originato a una profondità di quindici chilometri circa, quindi abbastanza vicino alla superficie. Proprio questo fattore ha contribuito al fatto che la scossa sia stata avvertita distintamente anche a diversi chilometri di distanza dal luogo dell’epicentro.

Il bilancio della scossa

Le prime notizie fortunatamente non riportano danni a cose o persone. Tante comunque le telefonate ai soccorritori, impegnati in operazioni di sopralluogo per visionare gli edifici di cui andrà valutata l’agibilità.

Paura tra la popolazione

Sia in Abruzzo che nel Lazio, ovviamente nelle aree prossime all’epicentro, gli abitanti hanno lanciato appelli e messaggi sui social network, dove sono stati condivisi anche video dei momenti appena successivi alla scossa di terremoto.

Molte persone hanno preferito abbandonare le proprie abitazioni per recarsi in strada, al sicuro da eventuali crolli. Sia il Lazio che l’Abruzzo purtroppo conoscono bene quelli che possono essere gli effetti e i danni di un terremoto di forte intensità.

Entrambe le regioni presentano ancora i segni dello sciame sismico che ha colpito il Centro Italia lasciando un’eredità fatta di distruzione, macerie, vittime e disperazione, ma anche voglia di ripartire a testa alta senza paura.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
abruzzo cronaca evidenza terremoto

ultimo aggiornamento: 30-04-2019


Migranti, la chiesa ancora contro Salvini: un prete sulla Mare Jonio

Omicidio Marco Vannini, la famiglia Ciontoli ricorre in Cassazione