Terremoto nell’Appennino reggiano: scossa 4.0

La terra torna a tremare e stavolta lo fa nell’Appennino reggiano, con una scossa di magnitudo 4.0 avvertita fino in Toscana.

Poche ore fa, alle 8.21, è stata registrata una forte scossa di terremoto fra Toano e Villa Minozzo e Frassinoro, località in provincia di Reggio-Emilia e di Modena. Il sisma, registrato di magnitudo 4.0, è stato sentito nell’intera zona dell’Appennino. La scossa è stata avvertita fino in Toscana, nelle zone di Prato e di Firenze e ha avuto profondità di 8 chilometri. Di seguito il comunicato di INGVterremoti:

“Un terremoto di magnitudo ML 4.0 è avvenuto questa mattina alle ore 08:21 italiane (9 dicembre 2016 ore 07:21 UTC) tra le province di Reggio Emilia e Modena. L’epicentro è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV a una profondità di circa 8 km.”

Nessun danno

Nonostante la magnitudo della scossa sia stata importante, non sono stati segnalati danni a persone o a edifici. Un comunicato del Dipartimento della Protezione Civile è stato diramato per tranquillizzare la popolazione:

“A seguito dell’evento sismico registrato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia tra le province di Reggio Emilia e Modena, la Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile si è messa in contatto con le strutture locali del Sistema nazionale di protezione civile. Dalle verifiche effettuate, l’evento è risultato avvertito dalla popolazione, ma non sono stati segnalati al momento danni a persone o cose.”

Ancora scosse nel Centro Italia

Intanto continuano le scosse nelle regioni centrali del nostro Paese. Nella giornata di ieri, 8 dicembre, una forte scossa di terremoto è stata avvertita in Abruzzo e nelle Marche. La scossa, che avuto epicentro in una cittadina in provincia di Teramo, è stata registrata di magnitudo 3,7.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 09-12-2016

Caterina Saracino

X