Terremoto nelle Filippine, scossa di magnitudo 7.2. Diramata in un primo momento l’allerta tsunami, pericolo rientrato.

Paura nelle Filippine per la scossa di terremoto di magnitudo 7.2 che ha colpito la zona al largo della costa del paese. In un primo momento, come da prassi, le autorità hanno diramato l’allerta tsunami, rientrata dopo un paio d’ore.

Terremoto al largo delle Filippine, scossa di magnitudo 7.2

Al momento i media e le autorità locali non riportano notizie legate a morti o feriti in seguito alla violenta scossa di terremoto avvenuta al largo delle Filippine. Il sisma è stato registrato intorno alle 11.39, le 4.39 in Italia, e l’ipocentro è stato localizzato a cinquanta chilometri di profondità. L’epicentro è stato fissato invece a circa cento chilometri da Pondaguitan.

Terremoto
Terremoto (fonte foto https://twitter.com/RaiNews)

Rientrata l’allerta tsunami

In un primo momento le autorità avevano diramato un’allerta tsunami fino a un raggio di trecento chilometri dal luogo dell’epicentro. L’allarme è rientrato dopo due ore circa, con le autorità che hanno comunque invitato la popolazione a prestare attenzione in prossimità delle coste.

Terremoti ed eruzioni in tutto il mondo

Nelle ultime settimane la zona del Pacifico è stata teatro di diversi fenomeni sismici (ma non solo) di ingente entità che hanno causato morte e distruzione originando una vera e propria emergenza sanitaria soprattutto in Indonesia, colpita dall’eruzione del vulcano Krakatoa. A questo si aggiunge, seppur a migliaia di chilometri di distanza, il risveglio dell’Etna, che ha iniziato a eruttare proprio nel periodo natalizio, e la nuova attività dello Stromboli. Gli studiosi analizzeranno con attenzione i dati per cercare eventuali fattori  in comune.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
esteri evidenza filippine terremoto

ultimo aggiornamento: 29-12-2018


Trump: “Senza il muro sarò costretto a chiudere il confine Stati Uniti-Messico”

Attentato in Egitto, uccisi quaranta terroristi in uno scontro a fuoco con la polizia