Terremoto in Nuova Zelanda, scossa di magnitudo 7.2 nel Pacifico. Nessun danno a cose o persone, non c’è allarme tsunami per la popolazion.

Paura nel Pacifico per una scossa di terremoto di magnitudo di 7.2 che ha colpito la Nuova Zelanda. Il sisma, originatosi in mare, è stato avvertito distintamente nell’arcipelago di Kermadec. Il sisma è avvenuto quando in Italia era circa l’una di notte. Un’ora prima un’altra scossa di magnitudo 6.1 ha colpito il Tongo fortunatamente senza danni per cose o persone.

Terremoto in Nuova Zelanda: il bilancio. Non si registrano danni a cose o persone

Fortunatamente la scossa non ha causato danni agli edifici. Il bilancio ormai definitivo non presenta feriti o danni a cose o persone. Solo tanta paura quindi per le persone che hanno sentito la terra tremare sotto i propri piedi.

Di seguito il tweet dell’Ingv sul terremoto in Nuova Zelanda

Non è stata esclusa la possibilità di uno tsunami ma non c’è allarme per la popolazione

Gli esperti non hanno escluso la possibilità che possa originarsi uno tsunami a causa della forte scossa originatasi proprio nel Pacifico. La situazione resta sotto costante osservazione da parte dei tecnici e degli studiosi. La sensazione è che se anche dovesse formarsi un’onda anomala non riuscirebbe a raggiungere la terraferma o comunque a rappresentare una minaccia per le persone.

Vigili del fuoco terremoto
Vigili del fuoco

La scossa di terremoto in Tongo

Poco prima della violenta scossa di terremoto, originatasi quanto in Italia era ormai notte, i sismografi avevano registrato un’altra forte scossa di magnitudo 6.1 che ha colpito l’isola di Tonga.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
esteri evidenza Pacifico terremoto

ultimo aggiornamento: 16-06-2019


Elezioni comunali in Spagna, Colau confermata a Barcellona. A Madrid vince Martinez-Almeida

Assalto a petroliere, l’Arabia attacca l’Iran: “Teheran responsabile dell’attacco”