Terremoto in Papua Nuova Guinea, scossa di magnitudo 6.4

Terremoto in Papua Nuova Guinea, scossa di magnitudo 6.4

Nuovo terremoto in Papua Nuova Guinea. Una scossa di magnitudo 6.4 è stata registrata a Kandrian, sull’isola di New Britan.

KANDRIAN (PAPUA NUOVA GUINEA) – Nuova scossa di terremoto in Papua Nuova Guinea. Una scossa di magnitudo 6.4 è stata registrata nella mattinata di lunedì 15 luglio 2019 con epicentro a Kandrian, sull’isola di New Britain ad una profondità di 33 km. Diverse le segnalazioni alle autorità locali che non hanno segnalato danni a persone o cose.

Terremoto
fonte foto https://twitter.com/Agenzia_Ansa

L’allerta resta molto alta visto che in zona in passato sono state registrati altri sismi di potenza uguale o superiore a quest’ultimo. La faglia resta attiva e in futuro ci potrebbero essere ulteriori scosse di terremoto di assestamento con gli abitanti che si preparano a trascorrere una notte in strada in caso di altri eventi simili.

Di seguito il tweet con tutti i dati del terremoto

Terremoto in Nuova Papua Guinea, non sono stati registrati danni a persone o cose

Secondo quanto riportato dai media locali, il sisma non dovrebbe aver provocato danni a persone o cose. Decisiva la profondità di 33 km che ha permesso al terremoto di non fare danni visto che stiamo parlando di un magnitudo molto potente (6.4).

L’attenzione resta alta in tutta la zona visto che nei giorni scorsi sono stati registrate scosse di magnitudo molto più forte. Gli esperti non escludono che la scia sia collegata a quella che ha colpito le isole delle Molucche con un terremoto che ha ucciso due persone ed ha costretto centinata di persone a lasciare le loro case.

Fortunatamente questa volta non sembrano esserci particolari danni ma l’allerta è alta visto che ci potrebbero essere scosse di assestamento. Tanta paura per i residenti che sono scesi in piazza per paura di altri sismi di assestamento. C’è stata anche paura per un possibile tsunami ma il rischio è stato immediatamente smentito dalle autorità competenti.

fonte foto copertina https://twitter.com/Agenzia_Ansa

ultimo aggiornamento: 15-07-2019

X