Terremoto a Rieti. La provincia laziale ritorna a tremare per un sisma di magnitudo tra 3.5 con epicentro a Cittareale.

RIETI – Nuovo terremoto a Rieti. Nel pomeriggio di martedì 27 agosto 2019 è stato registrato un sisma di magnitudo tra 3.5 con epicentro a Cittareale. Al momento sono in corso verifiche ma non ci dovrebbero essere danni a persone o cose.

Terremoto a Rieti: sisma sentito chiaramente dalle persone

Il terremoto in provincia di Rieti è stato sentito chiaramente dalle persone della zona. Sui social diverse le segnalazioni del sisma. La Protezione Civile ha immediatamente attivato la macchina dei soccorsi visto che la zona tre anni fa è stata colpita da un movimento tellurico che ha provocato la morte di diversi cittadini e turisti.

Vigili del fuoco
Vigili del fuoco

I vigili del fuoco nelle prossime ore verificheranno tutte le chiamate arrivate in questi minuti ma non sembrano esserci danni a persone o cose. Non sono state registrate, dopo il sisma più forte, scosse di assestamento e per questo l’attenzione continua ad essere molto alta in tutta la zona. Stiamo parlando di un territorio altamente sismico e non sono escluse delle possibili scosse nei prossimi giorni.

Di seguito il tweet con i dati del terremoto in provincia di Rieti

L’Italia continua a tremare

La scossa di Rieti è stata l’ultima di una lunga striscia di eventi sismici che si stanno verificando da Nord a Sud. Solo ieri è stata registrato un terremoto di magnitudo 2.8 in provincia di Ascoli Piceno. Anche in questo caso non sono stati registrati danni a persone o cose ma l’attenzione resta alta in tutto il nostro Paese.

Il sisma nel Reatino ha fatto tornare il pensiero a tre anni fa quando un terremoto di magnitudo 6.0 ha provocato diverse vittime. La scossa odierna è stata sentita distintamente anche in quelle zone ma fortunatamente non sembrano esserci danni a persone o cose.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
cittareale cronaca rieti terremoto rieti

ultimo aggiornamento: 27-08-2019


A10, auto contromano in autostrada: cinque feriti

La storia di Cesaria Evora, la Diva celebrata da Google