Una forte scossa di terremoto è avvenuta alle 6.14 del 31 agosto in provincia di Palermo. L’epicentro, in mare, al largo di Cefalù. Molta paura ma per fortuna non si registrano danni né vittime.

PALERMO – La terra ha tremato all’alba di martedì 31 agosto nella Sicilia nord-occidentale. Alle 6.14 un forte sisma ha risvegliato la popolazione.

Terremoto a Palermo

Il terremoto ha avuto una magnitudo di 4.3. L’epicentro dell’evento sismico è stato localizzato in mare aperto (latitudine 38.12 longitudine 13.89), a una profondità di circa 6 chilometri. I comuni colpiti entro i 20 chilometri dall’epicentro sono: Lascari, Campofelice di Roccella, Cefalù, Gratteri (si trovano sulle Madonie).

Le altre scosse

Da segnalare che – secondo quanto riporta l’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia – altre scosse di minore intensità si sono registrate in provincia di Palermo nelle ultime ore, precisamente nella costa centro settentrionale (alle 18.58 e alle 19.14 di ieri e alle 6.23 e 6.39 di stamattina).

Paura ma nessun danno

Sia la protezione civile che i vigili del fuoco, come comunicano le sale operative, hanno eseguito una prima ricognizione nei comuni delle Madonie più vicini all’epicentro. Secondo le prime informazioni non ci sarebbero danni a cose e persone.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

https://www.youtube.com/watch?v=j0cxfeHXj9s&ab_channel=unicachanneltv

Il sisma del 2002

Quasi vent’anni fa, il 6 settembre 2002, non distante dall’epicentro odierno, la terra tremò violentemente in piena notte, con una magnitudo di 5.6. Si ebbero due vittime (per infarto) e dieci persone rimasero ferite da cadute e sgretolamenti di muri e calcinacci. Lo sciame sismico durò fino a novembre con centinaia di scosse di intensità minore, molte delle quali avvertite distintamente dalla popolazione, facendo vivere, la costa settentrionale sicula da Cefalù a Balestrate, nell’angoscia.

ultimo aggiornamento: 31-08-2021


Afghanistan, il Pentagono annuncia: “Partito l’ultimo aereo. La guerra è finita”

È morto Francesco Morini, ex difensore della Juventus