Paura nella notte, terremoto in provincia di Ancona. Una scossa di magnitudo 3.5 è stata registrata a Cerreto d’Esi. Non si registrano danni a cose o persone.

ANCONA – Una scossa di terremoto di magnitudo 3.5 è stata registrata nella zona di Ancona, per la precisione a cinque chilometri da Cerreto d’Esi, nelle Marche, alle 4.46. La notizia del sisma è stata riportata dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. La scossa, preceduta da un forte boato, ha avuto una durata di 15 secondi.

Trema la terra a Ancona e nelle Marche, terremoto di magnitudo 3.5. Epicentro a 5 chilometri da Cerreto

L’epicentro del sisma è stato localizzato a 5 km da Cerreto, l’ipocentro è a una profondità di 6 km. Il terremoto è stato distintamente avvertito anche in tutta la provincia maceratese. L’epicentro si trova infatti a 6 chilometri di distanza da Poggio San Vicino, a 11 chilometri da Apiro e 13 da Matelica. Non si hanno notizie di danni a persone o cose.

Zona sismica: il terremoto di Foligno del 1997

L’area interessata dal sisma avvenuto nelle prime ore del 27 agosto è storicamente molto sismica. La zona di Cerreto d’Esi è una manciata di chilometri a nord del comune di Foligno, epicentro del tremendo terremoto del 1997, che provocò 11 morti, un centinaio di feriti e che danneggiò migliaia di abitazioni, oltre al crollo della volta della Basilica di Assisi. Si tratta quindi di una zona nota alle autorità italiane, un quadrante costantemente monitorato. Fortunatamente per quanto riguarda la scossa del 27 agosto non si registrano feriti gravi o danni ingenti.

Scarica QUI il Decreto Agosto.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Ancona Cerreto d'Esi marche terremoto

ultimo aggiornamento: 27-08-2020


27 agosto 1859, il primo pozzo di petrolio viene realizzato negli Stati Uniti

Oms, tre scenari sull’autunno dell’Italia. Non ci sarà un nuovo lockdown