Terrorismo, blitz della polizia a Caserta: in manette un algerino

Nuova operazione contro il terrorismo in Italia. A Caserta la polizia ha fermato un algerino di 45 anni per presunti contatti con l’ISIS.

CASERTA – In Italia l’allerta terrorismo continua a restare molto alta. L’ultima operazione della polizia si è conclusa nel pomeriggio di venerdì 1° marzo 2019 a Caserta. Gli agenti hanno fermato un uomo di 45 anni di origine algerine che nel 2014 aveva lasciato il suo Paese per combattere con lo Stato Islamico.

Ora l’uomo è stato fermato dagli agenti e nelle prossime ore verrà incriminato per terrorismo. Da capire se la pena la sconterà in Italia oppure sarà rimpatriato in Algeria. Si tratta di una nuova operazione da parte della polizia italiana. Nelle scorse settimane erano stati fermati altri individui accusati sempre di avere dei legami con lo Stato Islamico. Non è escluso che nelle prossime ore vengano effettuati dei nuovi arresti visto che i controlli da parte degli inquirenti sono in corso ogni giorno.

Ricorso Al Prefetto
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/polizia-strada-controllo-pattuglia-883975/

Terrorismo, arrestato a Caserta un algerino: aveva combattuto per l’Isis

Le indagini erano partite nei mesi scorsi con l’uomo segnalato per i suoi trascorsi nell’esercito dell’Isis. Dopo aver concluso la fase investigativa la Procura di Caserta ha emesso il mandato di cattura perché si tratta di un uomo pericoloso. L’algerino si era nascosto in un casale abbandonato ad Acerra, in provincia di Napoli.

Sono in corso tutti gli accertamenti per capire se il 45enne aveva ancora dei contatti con l’ambiente islamico e soprattutto se c’era l‘intenzione di compiere un attentato in Italia. Proprio per questo si indaga sui contatti dell’uomo che potrebbero portare ad ulteriori arresti. Da capire se nei prossimi giorni l’algerino parlerà con i magistrati per capire meglio la sua posizione. L’allerta terrorismo resta comunque alta vista la presenza di persone sospette nel nostro Paese e che da un momento all’altro potrebbero entrare in azione.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/poliziadistato.it/

ultimo aggiornamento: 01-03-2019

X