Messaggi antisemiti e proselitismo su Facebook, espulso cittadino albanese residente in Italia. Esulta Matteo Salvini: “Nessuno spazio a chi vuole portare la guerra in casa nostra”.

È stato espulso per istigazione al terrorismo un cittadino albanese residente in Italia, responsabile di aver condiviso su Facebook messaggi discriminatori e contro il Natale. Esulta Matteo Salvini: “Via chi vuole portare la guerra“.

Cittadino albanese espulso dall’Italia: messaggi antisemiti su Facebook e proselitismo. Aveva contatti con Imam arrestati in Kosovo

Il cittadino albanese ha condiviso sulla propria pagina Facebook messaggi antisemiti e post contro le festività natalizie. Stando alle ricostruzioni degli inquirenti italiani, il cittadino albanese avrebbe contatti con Imam arrestati in Kosovo per terrorismo e istigazione all’odio razziale. Il cittadino albanese è stato colpito dal provvedimento di espulsione in quanto ritenuto responsabile di proselitismo.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/salviniofficial/

Le autorità hanno accompagnato il soggetto al confine con l’Albania. Le autorità hanno disposto anche il divieto di ritorno in Italia per i prossimi dieci anni

Le autorità italiane hanno individuato il cittadino albanese, che sarebbe già stato accompagnato al confine con l’Albania in quanto considerato un soggetto potenzialmente pericoloso. Il soggetto è stato colpito anche dal provvedimento che vieta il ritorno in Italia. Il provvedimento ha validità decennale.

Esulta Matteo Salvini: “Nessuno spazio a chi vuole portare la guerra in casa nostra”

Grazie alle forze dell’ordine. Nessuno spazio a chi vuol portare la guerra in casa nostra“, ha commentato il ministro dell’Interno Matteo Salvini esultando per la nuova operazione delle Forze dell’Ordine.

 

Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/salviniofficial/


Calcio e follia: le storie dei tifosi morti allo stadio

Tragedia Corinaldo, il legale del giovane indagato: non era nel locale