Terrorismo islamico: arrestato tunisino che reclutava adepti in carcere

Il nordafricano reclutava adepti da inviare nelle zone di guerra al termine della condanna in carcere. Ai poliziotti gridava: “Se non mi accontentate vi taglio la testa

Saber Hmidi 34 anni, è stato arrestato questa mattina nell’ambito dell’indagine antiterrorismo condotta in collaborazione dalla Digos di Roma e dalla Polizia penitenziaria. Il tunisino è accusato di essere parte della cellula terroristica Ansar al-Sharia e avrebbe reclutato nuovi adepti in carcere  per rimpinguare le fila del terrorismo islamico. Secondo gli inquirenti, l’uomo presenta una “particolare capacita’ di indottrinamento dei compagni di detenzione“. Al momento della convalida del fermo, il 34enne si trovava già nel carcere di Rebibbia, dove era stato rinchiuso per altra causa.

Terrorismo islamico in Italia

Quello di Saber Hmidi è solo l’ultimo di una serie di arresti e perquisizioni scaturiti dall’operazione anti terroristica Black Flag, che h visto le forze dell’ordine operare in tutto il Lazio. “Una volta libero andrò in Siria a combattere con i fratelli musulmani“, avrebbe detto ai compagni di cella il tunisino. Descritto come una persona violenta, Hmidi non avrebbe esitato neppure a minacciare gli agenti di Polizia, ai quali urlava: “Vi tagliola testa se non mi accontentate“.

Indagini anti terrorismo

In base alle indagini condotte dal Nic, il Nucleo investigativo centrale della polizia penitenziaria, in coordinamento con la Digos, “Hmidi Saber ha manifestato atteggiamenti coerenti con l’ideologismo dell’Isis mediante aggressioni intramurarie nonché con il proposito di essere pronto a recarsi in zona di combattimento per assolvere il Jihad“, dice il sindacato Sappe. “Le indagini del Nic – conclude il Sappe –è riuscita a dimostrare l’inserimento di Hmidi Saber nell’organizzazione terroristica Ansar Al Shari’a e a sventare  l’opera di proselitismo e il reclutamento in carcere di adepti che, una volta in libertà, si sarebbero potuti rendere protagonisti di atti terroristici“.

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 10-01-2017

Giacomo Fiora

X