Terrorismo, spari all’aeroporto Orly di Parigi: ucciso l’assalitore

Paura allo scalo della capitale francese: un uomo ha rubato la pistola a un militare prima di essere ucciso dalle forze di sicurezza. L’aeroporto di Parigi è stato immediatamente evacuato

chiudi

Caricamento Player...

PARIGI – La capitale francese piomba nuovamente nella psicosi del terrorismo. Nelle prime ore del giorno, secondo una prima ricostruzione, un uomo avrebbe sottratto la pistola d’ordinanza a un militare di stanza all’aeroporto di Orly. L’assalitore, dopo essersi barricato in un negozio, è stato ucciso dalle forze di sicurezza.

La nota del Ministero dell’Interno

Verso le 8.30 nello scalo di Orly un uomo ha rubato una pistola a un soldato dell’operazione Sentinel, poi si è rifugiato in un negozio dell’aeroporto, prima di essere ucciso dalle forze di sicurezza“. Oltre all’assalitore ucciso, non si registrato fortunatamente feriti. Il ministro degli Interni Bruno Le Roux è in arrivo allo scalo parigino.

Evacuazione dell’aeroporto

Le operazioni di Polizia sono ancora in corso. Subito dopo la sparatoria che ha visto l’uccisione dell’assalitore- il quale non è stato ancora identificato -, le forze dell’ordine hanno infatti evacuato la zona, costruendo un perimetro di sicurezza: oltre al Terminal Sud, è stato chiuso anche quello di Orly Ovest, dal quale partono diversi voli low-cost per l’Italia. Gli artificieri sono al lavoro per individuare l’eventuale presenza di ordigni.