Tesla richiama 2 milioni di veicoli: un passo verso la sicurezza nell'autopilot
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Tesla richiama 2 milioni di veicoli: un passo verso la sicurezza nell’autopilot

Tesla richiama 2 milioni di veicoli: un passo verso la sicurezza nell’autopilot

Sicurezza al primo posto: Tesla aggiorna autopilot per migliorare il monitoraggio dell’attenzione del conducente.

Tesla, il colosso dell’auto elettrica, si trova di fronte a una sfida significativa: oltre 2 milioni di veicoli richiamati negli Stati Uniti per potenziare i sistemi di monitoraggio dell’attenzione del conducente. Questa mossa si rivela essenziale, soprattutto quando l’Autopilot o il Full Self Driving (FSD) sono in uso. Questo richiamo è il risultato dell’attenzione dell’NHTSA (National Highway Traffic Safety Administration), l’agenzia statunitense per la sicurezza nei trasporti, che due anni fa aveva avviato un’indagine sul sistema Autopilot di Tesla a seguito di incidenti, alcuni dei quali mortali. La Tesla risponde con un aggiornamento software, ma la questione rimane aperta fino all’approvazione finale da parte dell’NHTSA.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Logo Tesla
Logo Tesla

Uso improprio dei sistemi di assistenza alla guida

L’NHTSA ha espresso preoccupazioni riguardo le tecnologie di assistenza alla guida di Tesla, sottolineando che non fanno abbastanza per prevenire usi impropri. Questi sistemi, inclusi l’Autopilot di serie e il Full Self Driving a pagamento, richiedono un controllo costante e una presa continua sul volante, nonostante le promesse di guida completamente autonoma fatte in passato da Elon Musk. Attualmente, questi sistemi sono classificati come livello 2 nella scala SAE, indicando che sono avanzati, ma non completamente autonomi.

Tesla introduce controlli e avvisi migliorati

Tesla ha riconosciuto la necessità di migliorare il coinvolgimento dei conducenti per prevenire abusi dei sistemi. L’NHTSA ha messo in evidenza come le soluzioni precedenti potessero condurre a un uso improprio dei sistemi di assistenza. La tecnologia automatizzata può migliorare significativamente la sicurezza, ma solo se utilizzata responsabilmente. In risposta, Tesla si è impegnata a inviare un aggiornamento software che introduce controlli a bordo e avvisi aggiuntivi. Questi sono progettati per incoraggiare i conducenti a mantenere un impegno costante nella guida, rafforzando così la loro responsabilità.

In conclusione, il richiamo e l’aggiornamento imminente rappresentano un importante passo avanti nella sicurezza dei sistemi di assistenza alla guida. Sebbene la tecnologia sia in continua evoluzione, l’importanza del ruolo del conducente rimane cruciale. Questo aggiornamento potrebbe non solo aumentare la sicurezza per gli utenti di Tesla ma anche stabilire un precedente per altri produttori di veicoli con sistemi di guida assistita. La strada verso la guida completamente autonoma è ancora lunga e complessa, ma l’azione di Tesla dimostra un impegno costante verso il miglioramento della sicurezza e della tecnologia nel campo automobilistico.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 14 Dicembre 2023 13:28

Bonus colonnine: l’insostenibile leggerezza di un incentivo fallito

nl pixel