Test genomici gratis per il tumore al seno. Il ministro Speranza ha firmato il decreto.

ROMA – Test genomici gratis per il tumore al seno. Il ministro Speranza, come precisato sul sito del Dicastero della Salute, ha firmato il decreto. Si tratta di un passaggio fondamentale per rafforzare la sanità pubblica italiana nella lotta contro il cancro dopo un periodo molto difficile anche per la pandemia.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

La nota del ministero della Salute

La firma è stata annunciata dal ministero della Salute. “I test genomici – si legge – sono uno strumento decisionale in più, che in aggiunta ai parametri clinici, istopatologici e strumentali, supporta i clinici nella scelta dei percorsi terapeutici più adatti per le pazienti con carcinoma in fase iniziale per le quali è incerta l’utilità di una chemioterapia in aggiunta alla endocrinoterapia dopo l’intervento chirurgico, consentendo di definire un piano di trattamento personalizzato e appropriato […]“.

L’utilizzo del Fondo – si legge ancora – rende possibile in tutte le Regioni l’offerta gratuita dei test genomici a tutte le donne che potrebbero trarne beneficio, contribuendo a garantire appropriatezza ed equità delle cure. La prescrizione dei test genomici sarà effettuata da equipe multidisciplinari dei Centri di Senologia, individuati dalle Regioni e dalle Province Autonome, che hanno in carico le pazienti. L’utilizzo di questi test potrebbe comportare una riduzione dal 50 al 75% del ricorso alla chemioterapia adiuvante, consentendo la scelta dell’opzione terapeutica migliore, che tenga conto delle preferenze della paziente, opportunamente informata“.

Roberto Speranza
Roberto Speranza

Il ministro Speranza sui social: “Rafforziamo la sanità pubblica”

Ho firmato il decreto – ha scritto il ministro Speranza sui social – che finanzia con 20 milioni di euro i test genomici gratuiti per le donne con tumore al seno in fase precoce e in terapia ormonale. Sono test molto importanti che aiutano a definire i trattamenti più appropriati con ogni paziente. Rafforziamo la nostra sanità pubblica nella lotta prioritaria contro il cancro“.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 10-07-2021


Pedopornografia, sette denunce e un arresto in Italia

Variante Delta, Zone bianche a rischio. Nuova cabina di regia sull’emergenza Covid