Corea del Nord, test nucleare provocata un sisma di magnitudo 6.3

La Corea del Nord non ferma la propria attività: poche ore fa, il regime di Pyongyang ha testato una bomba all’idrogeno, cinque volte più potente di quella di Nagasaki. Il test ha provocato un terremoto di 6.3.

chiudi

Caricamento Player...

PACIFICO – Nonostante la condanna delle Nazioni Unite e delle pressioni degli Stati Uniti, la Corea del Nord non ha affatto intensione di operare verso la distensione nell’area del Pacifico.

Test nucleare

Dopo il lancio – la scorsa settimana – di un missile, precipitato non lontano dall’Isola di Hokkaido al termine di un volo di circa 2700 chilometri, il regime di Pyongyang ha effettuato il sesto test nucleare. Il capo della commissione Difesa della Corea del Sud, Kim Young-woo, ha detto citando fonti militari che la bomba della Corea del Nord ha avuto una potenza fino a 100 chilotoni, circa 5 volte più forte della bomba sganciata dagli Usa sulla città nipponica di Nagasaki nell’agosto del 1945. L’ordigno esploso oggi è il più potente finora provato da Pyongyang, pari a 10 volte il quinto test del 9 settembre 2016, fermatosi a 10 chiloni. Un chilotone è pari a 1.000 tonnellate di tritolo.

Terremoto di 6.3

La bomba H ha provocato un sisma con una magnitudo di 6.3 con epicentro a circa 24 km a est-nordest di Sungjibaegam, dove si trova il sito di test nucleari nordcoreano di Punggye-ri. Successivamente, è stata registrata una seconda scossa di 4.6. Si tratta del terremoto artificiale più potente di sempre.