Gran Bretagna a sorpresa al voto anticipato. Theresa May: “Scelta inevitabile per la stabilità

GRAN BRETAGNA – Un annuncio a sorpresa quello di Theresa May, la quale ha fatto sapere che in Gran Bretagna si andrà al voto anticipato. Il popolo è dunque chiamato alle urne già il prossimo 8 giugno invece che, come da scadenza naturale, nel 2020. La decisione è stata presa per far fronte alla divisione politica che sta ostacolando i lavori necessari per portare a termine i lavori per la Brexit.

La Premier ha invitato i cittadini a votare Tory per dare continuità all’attività del paese, e i sondaggi vedono in vantaggio (netto) proprio il suo Partito conservatore. La scelta della May potrebbe essere frutto proprio dell’attuale vantaggio del Partito sull’opposizione e della consapevolezza che il minimo vantaggio attualmente a disposizione in Parlamento avrebbe potuto rallentare – se non addirittura fermare – il cammino verso il completamento della scissione da Bruxelles.

Nonostante l’appello della Premier resta forte il rischio che la Gran Bretagna possa non riuscire a riportare all’ordine la Scozia, da sempre ferma oppositrice della Brexit e pronta a dare battaglia politica, alle urne e in Parlamento. Durante il suo discorso Theresa May ha puntato esplicitamente il dito contro gli oppositori invitandoli a non sottovalutare la sua determinazione nel voler portare avanti il progetto.


Stati Uniti-Corea del Nord, duro botta e risposta. Cina e Russia invitano alla moderazione

Marsiglia, in manette due presunti terroristi: progettavano un attentato