Il tifone Trami è arrivato in Giappone. L’uragano ha colpito le coste di Okinawa provocando diversi sfollati e feriti.

OSAKA (GIAPPONE) – Sono ore di paura in Giappone per l’arrivo del tifone Trami. L’uragano nella giornata di sabato 29 settembre si è abbattuto sulle coste di Okinawa con raffiche di vento che hanno toccato anche i 216 km/h. Tanta paura per gli abitanti dell’isola: 5 le persone rimaste ferite mentre oltre 600 quelle che sono state costrette a lasciare la propria abitazione.

Le emittenti locali parlano anche di disagi nei trasporti. Sono stati cancellati oltre 386 voli nella parte occidentali del Paese mentre sono oltre 121 mila le utenze che hanno subito dei problemi di elettricità. La situazione non tende a migliorare con nelle prossime ore attesi ancora venti violenti, onde alti e forti piogge.

Ciclone Trami
Ciclone Trami (fonte foto https://twitter.com/CGTNOfficial)

Giappone e Grecia nel mirino dei cicloni: Zorba ha preso di mira la nazione ellenica

Non solo il Giappone, anche la Grecia in queste ultime ore è stata presa di mira da un ciclone soprannominato Zorba. Forti piogge ma soprattutto venti da almeno 90 km/h si sono abbattuti fino a questo momento nel sudovest del Peleponneso mentre l’uragano a breve dovrebbe raggiungere anche Atene anche se la Protezione Civile ha fatto sapere che il tifone dovrebbe perdere di intensità.

Nonostante questo le autorità locali hanno diramato maggiore attenzione anche se fino a questo momento non sono stati registrati feriti. Disagi nei trasporti con i viaggi dei traghetti da Atene che sono stati cancellati e ritardi nei voli. La situazione potrebbe tornare alla normalità nelle prossime ore anche se per il momento dalla Grecia preferiscono mantenere alta l’attenzione per evitare ulteriori danni.

Di seguito il video con il tifone Trami in Giappone

fonte foto copertina https://twitter.com/CGTNOfficial

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
ciclone zorba esteri giappone Grecia tifone trami

ultimo aggiornamento: 29-09-2018


TAV, l’offerta dell’Unione Europa al Governo italiano

Catalogna, scontri tra manifestanti e Guardia Civil: in manette due secessionisti