Accelerare il processo di trasformazione digitale in Italia: è questo l’obiettivo ultimo di Noovle Spa, la nuova cloud company del Gruppo TIM che si configura come primo centro d’eccellenza nel nostro Paese

Con questa recente acquisizione si punta dunque in alto ed i traguardi da raggiungere sono infatti ambiziosi: la società parte in questo inizio 2021 con circa 1.000 professionisti e la crescita annua attesa è di circa il 20%. Entro il 2024 si stima di riuscire a raggiungere il miliardo di euro di fatturato e di portare il Paese ad uno sviluppo digitale di un certo livello.A guidare Noovle Spa nelle vesti di amministratore delegato sarà Carlo D’Asaro Biondo che dovrà raggiungere due obiettivi importanti: da un lato implementare le attività Cloud del gruppo e dall’altro preoccuparsi degli accordi con i partner strategici, tra cui Google. Noovle Spa dunque si presenta come un progetto alquanto ambizioso, che però vanta solidissime basi e che difficilmente rischia di deludere le previsioni.

Il Cloud PBX

Noovle Spa: servizi Multicloud innovativi su misura

Noovle Spa si propone oggi come un vero e proprio centro d’eccellenza italiano in ambito Cloud, forte dell’esperienza di TIM sui servizi ICT per il mercato Enterprise e delle infrastrutture di DATA Center del Gruppo, ma anche delle competenze di Noovle Srl, all’interno del quale troviamo esperti Cloud di livello internazionale. Ricordiamo inoltre che parliamo di una società che figura tra i principali partner italiani di Google Cloud. TIM ha saputo dunque coniugare infrastrutture e competenze specialistiche in Noovle Spa, rendendola un punto di riferimento per le aziende private e la Pubblica Amministrazione. L’offerta prevede soluzioni Multicloud innovative, costruite su misura per ogni cliente TIM e in grado di garantire una gestione sicura e localizzata in Italia dei dati, sia pubblici che privati. Le tecnologie impiegate saranno quelle di ultimissima generazione, basate su intelligenza artificiale ed Internet of Things. Con Noovle Spa si apre dunque un nuovo capitolo nella storia della digitalizzazione italiana, che potrebbe portare il nostro Paese, nel giro di pochi anni, a competere con le altre realtà europee ed extraeuropee.

6 nuovi Data Center specializzati nell’offerta Cloud

Noovle realizzerà 6 nuovi Data Center, specializzati nell’offerta hybrid e public cloud, tutti con certificazione Tier IV. Non solo: alla nuova società è stato anche affidato il compito di gestire 7 Data Center Core e 4 Centri Servizi sul territorio nazionale, già operativi nell’offerta Cloud, Multicloud e Hybrid Cloud di TIM. Il fine è dunque quello di mettere in piedi una infrastruttura all’avanguardia, destinata a diventare il punto di riferimento italiano nel settore. Il Gruppo TIM è già da diversi anni impegnato nella ricerca di soluzioni in grado di accelerare ed incentivare la digitalizzazione del nostro Paese e ha trovato in Noovle la realtà perfetta per la realizzazione di un progetto ambizioso, che però con questi presupposti ha tutte le carte in regola per raggiungere un grande successo. La nascita di Noovle Spa è stata annunciata da pochi giorni e prestissimo sentiremo parlare sempre più spesso di questa nuova eccellenza tutta italiana.

Covid, l’aggiornamento del Piano Vaccini


Da cosa dipende la calvizie e come intervenire

Investire in borsa: quali azioni monitorare secondo le previsioni?