Tom Cruise furioso sul set di ‘Mission Impossible’. L’attore ‘sgrida’ due membri della troupe troppo vicini.

LONDRA (INGHILTERRA) – Tom Cruise furioso sul set di Mission Impossible. Secondo quanto riportato dal The Sun, l’attore ha duramente criticato il comportamento di due membri della troupe che erano troppo vicini. Un mancato distanziamento che potrebbe mettere a serio rischio il resto delle riprese.

La situazione è tornata alla normalità poco dopo, con i membri che hanno ripreso a rispettare le norme anti-Covid. Il film si sta girando in Inghilterra dopo aver fatto tappa italiana a Venezia e Roma.

Tom Cruise furioso sul set

Tom Cruise furioso sul set. “A Hollywood stanno ricominciando a fare film grazie a noi – le parole dell’attore, riportate da La Repubblica ogni notte sono al telefono con executive e produttori e compagnie assicurative che ci prendono da modello. Non fermiamo questo film, se vi rivedo ancora una volta a meno di un metro di distanza siete licenziati. Volete dire voi alla gente che sta perdendo la propria casa, che non ha cibo da mettere sulla tavola o soldi per mandare i figli al college perché la nostra industria è ferma?“.

Tom Cruise
Tom Cruise

Le riprese continuano

Le riprese continuano. La sfuriata di Tom Cruise ha richiamato tutti i membri della troupe alla massima attenzione per non fermare le riprese. Non sono state settimane semplici per Mission Impossible. Diverse comparse sono risultate positive al coronavirus, con una scena che è stata rimandata per garantire la sicurezza di tutto il personale mentre si era a Veneza.

Una troupe isolata una nave da crociera per consentire al resto dei membri di proseguire il proprio lavoro. Una settimana di isolamento pagata dallo stesso Tom Cruise. Le riprese continueranno nelle prossime settimane, la speranza è quella di rispettare i tempi senza particolare intoppi per consentire l’uscita del film nel 2021.

Nuove ordinanze in vigore: ecco che cosa si può fare in base al colore della zona

TAG:
cronaca mission impossible Tom Cruise

ultimo aggiornamento: 17-12-2020


Coronavirus, i contagi galoppano: 74 milioni nel mondo

Scuola, Cgil: “Se non si ritorna in classe è il fallimento del sistema Italia”