Tor lancia Tor Messenger Beta per messaggi anonimi e sicuri

Tor, lancia un nuovo strumento per la tutela della privacy, il sistema di messaggistica Tor Messenger Beta che protegge le comunicazioni via messaggio.

chiudi

Caricamento Player...

Lanciato il 29 ottobre e basato sul programma Instabird di Mozilla, Tor Messenger Beta è uno strumento per la messaggistica istantanea pensato per proteggere la nostra privacy e consentirci comunque di scambiare messaggi usando alcuni dei sistemi più famosi, ma veicolandoli attraverso la rete Tor. Fra le piattaforme supportate ci sono Google Talk, Facebook, Twitter, Yahoo, IRC, Jabber e molte altre, che naturalmente dobbiamo usare accedendo con il nostro account abituale, dove richiesto. Tor Messenger utilizza la rete anonima Tor per collegare il nostro computer ai diversi server, e utilizza il sistema OTR, Off-the-record messaging in modo automatico per la crittografia e la cancellazione del messaggio.

Sicurezza, ma non per tutti

Quando si parla di privacy e sicurezza, è sempre piuttosto facile confondere le cose, e Tor Messenger non fa eccezione: non si tratta di un sistema per inviare messaggi anonimi o per non farci riconoscere, ma serve principalmente a rendere più difficili da seguire le nostre tracce e, quando il servizio lo supporta, cancellare o mascherare le tracce delle conversazioni. Questo significa, per esempio, che se usiamo un canale di chat pubblico come IRC potremo scrivere messaggi in modo quasi perfettamente anonimo, ma se lo usiamo per scambiarci messaggi su Facebook con amici e colleghi, il server di Facebook continuerà a tenere traccia delle nostre attività, senza però riuscire a risalire alla nostra posizione o al nostro collegamento. Insomma, la versione beta di  Tor Messenger è un buon inizio per proteggere le nostre conversazioni, ma non è assolutamente sufficiente se usiamo i canali che richiedono una registrazione e che tracciano le nostre attività. La nuova versione, lanciata qualche giorno fa dal sito ufficiale di Tor, è disponibile per i principali sistemi operativi Desktop: Linux, Windows e OS X.