I gestori di una pizzeria di Castellamonte (Torino) sono stati feriti alle gambe. L’autore della sparatoria è stato fermato dai carabinieri.

TORINO – Paura nella serata di mercoledì a Castellamonte, centro dell’area metropolitana piemontese. Il bilancio di una sparatoria è di due feriti, non gravi. C’è già un fermo, sospettato dell’azione criminale.

Torino, sparatoria a Castellamonte

Intorno alle 22.20 di mercoledì 7 ottobre, fuori dalla pizzeria 7 Rosso, in via Buffa, due sconosciuti hanno esploso diversi colpi di pistola in direzione dei titolari di una pizzeria, due fratelli residenti a Feletto, che erano seduti sotto il porticato davanti al loro locale.

https://www.youtube.com/watch?v=r-aIdjuDEFw&ab_channel=ObiettivoNews

Feriti in ospedale

Immediati i soccorsi: le due vittime sono state colpite rispettivamente ad una gamba e ad una natica. Trasportati al Cto di Torino, non sono in pericolo di vita e saranno ascoltati dagli inquirenti.

I carabinieri fermano un sospetto

Sul posto sono immediatamente arrivati i carabinieri che stanno cercando di ricostruire la dinamica della sparatoria e di capire in che modo i due aggressori si sono dati alla fuga. I militari hanno disposto posti di blocco in tutta la zona. E nella notte è stato fermato un uomo, un pregiudicato residente nel Canavese, sospettato di essere l’autore del duplice tentato omicidio. L’uomo si è dato alla fuga subito dopo la sparatoria, ma è stato fermato, qualche ora dopo, a Caselle. Sono al momento in corso le ricerche della pistola utilizzata che sarebbe stata gettata nell’alveo del torrente Stura. Dalle prime ore dell’alba di oggi è in corso l’interrogatorio presso la Procura di Ivrea del giovane sospettato.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
carabinieri Castellamonte sparatoria torino

ultimo aggiornamento: 08-10-2020


Morte Floyd, torna libero l’agente incriminato per omicidio volontario

Enna, operatore sanitario violenta una disabile in struttura protetta