Torino, uomo trafitto da una freccia salvato miracolosamente dai medici

Un uomo trafitto da una freccia di trenta centimetri che ha colpito il cuore e il polmone è stato salvato dai medici dell’ospedale Molinette di Torino.

Caso eccezionale a Torino, dove i medici sono riusciti a salvare un uomo trafitto da una freccia che aveva colpito il cuore e il polmone.

Torino, uomo colpito da una freccia di trenta centimetri che ha trafitto un polmone e il ventricolo sinistro

L’uomo, un quarantasettenne, è arrivato in condizioni critiche all’ospedale Molinette di Torino. Il soggetto era stato colpito da una freccia di trenta centimetri circa che aveva colpito e trapassato il ventricolo sinistro e un polmone.

Si è trattato, come confermato dalle fonti mediche consultate, di un intervento chirurgico eccezionale e particolarmente complicato.

Il soggetto, ricoverato in un primo momento all’ospedale di Aosta, è stato elitrasportato al Molinette di Torino. Il paziente, sveglio prima del delicatissimo intervento, è stato preso in consegna dalla squadra di cardiochirurgia universitaria.

Ambulanza barella
Ambulanza barella

L’intervento chirurgico: le fasi dell’operazione

Uno dei passaggi fondamentali è stato, in un primo momento, quello di non rimuovere la freccia. La rimozione del dardo avrebbe infatti potuto provocare un’emorragia difficilissima da tamponare che avrebbe potuto portare alla morte per dissanguamento.

La squadra di chirurghi ha attivato la circolazione extracorporea per evitare il dissanguamento e ha quindi proceduto con le operazioni di rimozione del dardo. Infine si è proceduto con le operazioni di riparazione del cuore e del polmone trafitti dal dardo.

Da chiarire le cause dell’incidente

Sono ancora da chiarire le cause dell’incidente occorso al quarantasettenne, che rappresenta un caso raro sia per la ferita sia per l’eccezionalità dell’intervento dei medici.

ultimo aggiornamento: 21-05-2019

X