Italia, è allarme terrorismo

Italia, alta l’allerta terrorismo. L’intelligence italiana presenta il rapporto annuale sulla sicurezza e avverte: “Minaccia concreta e attuale”. L’Isis conta su cellule ben addestrate.

ITALIA – La relazione annuale dell’intelligence italiana ha trattato, tra le altre cose, il problema del terrorismo islamico, un rischio definito concreto e attuale.

Nonostante il Califfato abbia visto il ridimensionamento del proprio territorio a fronte dell’avanzata delle forze di liberazione, è molto alta la probabilità che l’Isispossa tornare a colpire anche in Europa, dove si trovano cellule ben addestrate e in grado di organizzare ed effettuare attacchi strutturati e ben organizzati.

Proprio a fronte delle sconfitte subite in Medio Oriente, Daesh avrebbe potenziato la propria azione di propaganda a sostegno del jihad individuale e invitato i sostenitori a intensificare gli attacchi in Siria e in Europa.

Il rapporto dell’intelligence italiana pone l’accento anche sul ruolo che il nostro paese ricopre nell’immaginario collettivo e sulla presenza del Papa.

Da non sottovalutare inoltre il fatto che i messaggi destinati ai combattenti islamici siano diffusi anche il lingua italiana. Massima allerta inoltre per il proselitismo effettuato attraverso la rete, i social network o canali di comunicazione come Telegram, dove è possibile creare canali pubblici che raccolgono anche diverse centinaia di persone.

ultimo aggiornamento: 21-02-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X