Le Alpi rimbalzano ancora una volta Fabio Aru che crolla sull’Izoard perdendo il quarto posto in classifica. Chris Froome “ipoteca” il Tour.

Warren Barguil onora al meglio la maglia a pois al Tour de France 2017. Il francese della Sunweb ha conquistato il traguardo storico dell’Izoard scattando sulla salita finale e facendo la differenza. Alle sue spalle ha chiuso il colombiano Darwin Atapuma mentre il terzo posto va a Romain Bardet che conquista 6 secondi su Rigoberto Uran salendo alle spalle di Chris Froome da solo. La maglia gialla oggi ha chiuso in quarta posizione perdendo 4 secondi: ora il capitano del Team Sky ne ha 23 di vantaggio sul portacolori dell’AG2R La Mondiale, sicuramente un ottimo bottino in vista della cronometro dove è il grande favorito.

Fabio Aru viene respinto dalle Alpi. Domani ritornano in gioco i velocisti

Niente da fare per Fabio Aru: il campione italiano dell’Astana dopo le difficoltà di ieri è “rimbalzato” ancora una volta sull’Izoard non riuscendo a conservare il quarto posto ai danni di Mikel Landa. Ora l’azzurro deve difendere la posizione nella cronometro dall’assalto di Daniel Martin. Domani ancora protagoniste le fughe ma attenzione ai velocisti che possono avere la loro penultima possibilità in questa Grande Boucle.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Fabio Aru
Fabio Aru

ultimo aggiornamento: 20-07-2017


Tour de France 2017, Primoz Roglic vince la tappa del Galibier. Fabio Aru in crisi

Nuoto di fondo, Budapest 2017: si chiude con una doppia medaglia per l’Italia