Tour de France 2017, squillo di Matthews. Froome sfrutta il vento, Martin si stacca

Esce bene ma non alla perfezione Fabio Aru dalla tappa odierna del Tour de France 2017. Il sardo non perde terreno ma ha avuto alcune difficoltà.

La tappa odierna del Tour de France era tanto attesa per il forte vento che come da previsione ha creato alcuni problemi ai big. La vittoria va al grande favorito di giornata Michael Matthews. Il velocista della Sunweb ha approfittato dei problemi di Marcel Kittel avuti nella prima salita per andare a vincere sul traguardo di Romans-sur-Isère davanti a Edvald Boasson Hagen e John Degenkolb. Nessun problema per Chris Froome che ha conservato la maglia gialla con 18 secondi di vantaggio su Fabio Aru e 23 su Romain Bardet.

Tentativo di Froome, Martin e Contador perdono altro terreno

L’unico dei big che ha cercato di creare qualche difficoltà ai suoi diretti avversari è stato Chris Froome. Insieme ai suoi compagni la maglia gialla ha cercato di creare il classico “ventaglio”. Nella sua trappola è caduto Alberto Contador – arrivato al traguardo con oltre un minuto di ritardo – ma soprattutto Daniel Martin. L’irlandese della Quick-Step Floors ha accusato circa 50 secondi di ritardo perdendo la quinta posizione in classifica generale.

Domani tappa fondamentale per il Tour de France 2017

Domani tappa fondamentale per il Tour de France con il primo vero assaggio delle Alpi. Da La Mure fino a Serre Chavalier, 183 chilometri con il Col du Télégraphe e il Col du Galibier che potrebbero creare grandi problemi ai favoriti visto che prima c’è da affrontare anche il Col de la Croix de Fer.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 18-07-2017

Francesco Spagnolo

X