Touring Disco Volante: supercar su misura

Prodotta a mano e in piccolissima serie, ha come punto di forza l’affascinante carrozzeria ogivale che trae ispirazione da quella realizzata per la celebre vettura Alfa Romeo dei primi anni Cinquanta.

Lanciata, in prima mondiale, al Salone di Ginevra del 2013, la Disco Volante Touring è una coupé due posti a motore anteriore centrale e cambio transaxle (transmission-axle) basata sull’Alfa Romeo 8C Competizione, di cui condivide tutte le specifiche tecniche.

Le linee si ispirano all’Alfa Romeo C52 “Disco Volante”, disegnata dalla Carrozzeria Touring nel 1952. Linee che colpivano fin dal primo sguardo per grazia, efficacia ed assoluta semplicità stilistica e che ritroviamo nella interpretazione del nuovo secolo firmata dal giovane designer belga, Louis de Fabribeckers.

Nei dieci mesi di sviluppo e produzione, lo staff del progetto si è concentrato sulla salvaguardia dei tratti distintivi a dispetto dei vincoli tecnici imposti dalla necessità di rispettare i canoni di qualità, sicurezza e funzionalità richiesti alle automobili di serie. In questa fase sono stati modificati molti elementi, come il cofano, per una miglior aerazione del vano motore o il raggio di curvatura dei vetri laterali, per consentire la discesa dei finestrini.

Disegnare e carrozzare forme assolutamente nuove sul telaio di una vettura esistente richiede particolare attenzione ai requisiti di qualità, prestazioni e sicurezza. Proprio su quest’ultimo aspetto, per mantenerne la conformità alle disposizioni, il telaio space-frame in acciaio e altri elementi strutturali dell’Alfa Romeo 8C Competizione sono stati mantenuti integri in modo da garantire la rigidità torsionale. I longheroni, le traverse e la cella in carbonio sono invece rimasti invariati, così come i pannelli del vano motore, il parafiamma, il parabrezza curvato, il montante “A”, il sistema del tergicristallo, le cerniere e le serrature delle portiere e del cofano, i punti di fissaggio delle cinture di sicurezza, il cruscotto, la strumentazione, l’intelaiatura dei sedili, i pedali e il volante.

La struttura del tetto, delle portiere e del montante “C” sono d’origine, ma modificati per adattarsi alla nuova carrozzeria. Per la massima leggerezza, questa utilizza un mix di pannelli di alluminio e CFRP (plastica rinforzata con fibra di carbonio). In fase preparatoria è stato studiato l’uso ottimale dei materiali in termini di peso, resistenza, precisione, finitura e qualità, inclusa la facilità di riparazione in caso di incidente. In CFRP sono il cofano, il paraurti/calandra e lo splitter anteriore, le minigonne, il portellone posteriore con cornice integrata del lunotto, e il profilo posteriore.

Particolarmente ricercato il portellone, con il guscio interno in carbonio a vista. I pannelli di alluminio sono battuti a mano negli atelier milanesi di Touring Superleggera su un modello di epoxi in scala 1:1 che riproduce perfettamente le forme volute.

La Disco Volante è omologata secondo la direttiva europea 2007/46 EC per vetture in piccola serie. Tutti i componenti e le parti modificate da Touring godono di una garanzia di 2 anni, con chilometraggio illimitato. Il prezzo è su richiesta. Il tempo di consegna è di sei mesi dal momento in cui è resa disponibile l’auto da trasformare.

ultimo aggiornamento: 20-01-2015

X