Toyota e Honda hanno richiamato oltre 6 milioni di veicoli

Toyota e Honda richiamano oltre 6 milioni di veicoli: il motivo

Toyota e Honda hanno richiamato oltre 6 milioni di veicoli per problemi al sistema elettronico degli airbag.

ROMA – Toyota e Honda hanno richiamato oltre 6 milioni di veicoli per problema al sistema elettronico degli airbag. La decisione è stata presa dopo aver fatto dei controlli che hanno confermato un potenziale pericolo per i passeggeri.

Richiamati oltre 6 milioni di veicoli

Secondo le prime informazioni, la Honda ha richiamato alla base oltre 3 milioni di veicoli e il mercato che riguarda il Centro e il Nord America oltre che il Sud del continente. 2,7 milioni le auto ritirate dalla Honda negli Stati Uniti e in Canada per possibile malfunzionamento dell’airbag.

L’allarme è scattato dopo alcuni incidenti in Australia che hanno causato la morte del passeggero. Per questo si è deciso di ritirare le vetture per cercare di effettuare tutti i controlli del caso.

Toyota
Fotnte foto: https://www.facebook.com/pg/TOYOTA.Global

Takata e Zf Friedrichshafen le aziende finite nel mirino delle case automobilistiche

I prodotti malfunzionanti sono stati realizzati dalle aziende Takata e Zf Friedrichshafen. Per questo motivo, ha fatto vedere il governo dei trasporti giapponese, saranno oltre 160mila i veicoli sottoposti a controlli di 7 diversi costruttori.

Questo per evitare possibili problemi al passeggero o al conducente in caso di incidente. Il tutto, naturalmente, in attesa di un’inchiesta per verificare eventuali colpe da parte delle aziende produttrici di airbag. Per quanto riguarda la Takata la notizia non facilita il proprio mercato visto che ha debiti pari a mille miliardi di yen. E, soprattutto, ha iniziato un lungo percorso giudiziario dal 2017 quando è stata accusata di aver causato almeno 20 morti per airbag difettosi. Una crisi che non si era mai verificata per un’azienda giapponese e che rischia di avere dei risvolti negativi per tutta la società. Con il mercato delle auto che potrebbe avere una frenata improvvisa dopo la crescita delle ultime settimane.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/pg/TOYOTA.Global

ultimo aggiornamento: 23-01-2020

X